US Angri, altra umiliazione! Il Torrecuso passeggia al Novi!

0

U.S.ANGRI: Battaglia, Del Sorbo, Colasante, Alfano (76’ Pica), Mercurio, Zarra, Quattroventi, Salzano, Santonicola, Cimmino (65’ Cariello), Memoli (43’ Galasso) A disp: Polacco, Iorio, Nacchia. All. Ferrara

TORRECUSO: Napoli, Borrelli, Repola, Bencardino (49’Garzone), Conti, Braca (59’ Capossele), Colarusso, Volpe, Montaperto (59’ Ventre), Zerillo, Agata. A disp: D’Ambrosio, Zerillo, Inglese, Pepe. All. Santosuosso

-Ads-

Arb: Zofferli di Udine Reti: 15’ e 55’ Montaperto, 16’ e 71’ Zerillo, 23’ Bencardino, 72’ Agata

Angoli 4 a 3 per Angri Amm. Alfano (A), Bengardino, Montaperto (T) Rec. Pt.3’- St. 3’ Note: Campo ai limiti della praticabilità. Montaperto si fa parare da Battaglia un rigore al 57’

E’ finita come nelle previsioni, troppo forte il Torrecuso che incamera i tre punti e continua la sua marcia all’inseguimento del Vico Equense. Anche se al Novi ha fatto vedere poco gioco, il risultato non è stato mai in discussione anche se la formazione di Ferrara è partita col piede giusto colpendo un palo e vanificando banalmente due occasioni da rete. Davide quindi non è riuscito nel biblico successo offrendo a Golia quegli spazi che mai devi offrire a Montaperto e compagni che anche se statici nell’area avversaria sanno colpire al momento giusto. Angri Torrecuso ovvero l’inesperienza e la gioventù contro vecchi marpioni del calcio campano. Non era dalla gara odierna che l’Angri potesse aspirare ad un risultato positivo o sperare in un difficilissimo recupero della zona play out. Troppo forte il Torrecuso per poter recriminare sul risultato anche se l’Angri ha lottato con i denti fino alla fine per poter limitare il passivo e quindi l’ennesima mortificazione per i colori grigiorossi.

Gli undici di Ferrara in campo hanno fatto il proprio dovere anche se si è peccato spesso di personalismo che ha rallentato il gioco anziché far viaggiare la palla per qualche compagno smarcato. La formazione di casa ha lottato affrontando gli avversari senza timori riverenziali, rispondendo colpo su colpo alle offensive degli ospiti. Potrebbe già passare in vantaggio il Torrecuso al primo e secondo minuto quando due ghiotte occasioni per Montaperto e Zerillo da buona posizione falliscono platealmente. L’Angri tenta di pungere l’avversario al 3’ con Santonicola che scappa sulla destra concludendo con un forte diagonale sulla rete esterna. L’Angri non demorde e al 7’ ancora Santonicola a farsi pericoloso stoppato però dall’uscita a valanga di Napoli. All’11’ Montaperto prova di testa sfiorando il palo. Sembra una partita alla pari con l’Angri che colpisce addirittura il palo alla destra di Napoli con Salzano.

Poi al 15’ il crollo. Montaperto al centro dell’area attende il passaggio giusto, Battaglia esce a vuoto e in diagonale insacca il primo gol. L’Angri non riesce a reagire tanto che un minuto dopo ancora su errore dell’estremo difensore Zerillo mette in rete. Il calcio del Torrecuso almeno al di là del punteggio è piaciuto poco. Troppo fermi gli attaccanti che attendono solo il lancio lungo dei centrocampisti fidando sulla prolificità ed esperienza degli avanti. Al 23’ Zerillo tenta la conclusione. La respinta della difesa angrese è corta e Bengardino dal limite dell’area insacca il terzo gol. Il tempo finisce senza altri acuti del Torrecuso che al rientro dopo il riposo mette in condizione Montaperto al 55’ di firmare la sua seconda rete.

Due minuti e Del sorbo scivola in area, Zerillo gli rovina addosso ma per il direttore di gara è rigore; Montaperto dal dischetto trova la bella parata di Battaglia che neutralizza. L’Angri tenta qualche sortita da lontano ma non contiene un lanciato Zerillo che al 71’ firma la quinta rete e al 72’ la gara si chiude con la rete di Agata. Poi è solo accademia, al 90’ l’Angri esce dal campo delusa e amareggiata per la dura sconfitta rimediata contro una squadra che per novanta minuti ha espresso un gioco speculare. Vincenzo Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here