US Angri, un manipolo di baby per sperare nei play-out

0

Flebili speranze alimentano il futuro calcistico della formazione cara al presidente Gianni Ferrara che continua a dragare il mercato dei giovani alla ricerca di baby calciatori o svincolati in grado di accettare le proposte della società angrese che prosegue l’avventura nel campionato di Eccellenza tra l’indifferenza generale del popolo grigiorosso che ha abbandonato sul nascere il progetto messo in piedi da Ferrara la scorsa estate.

Lasciato solo il numero uno del sodalizio doriano dovrà farsi carico di tutte le incombenze sino alla fine del campionato che dovrà essere portato a termine per evitare sanzioni pecuniarie e disciplinari da parte degli organi federali.

-Ads-

Un manipolo di giovani sta cercando di onorare la maglia sotto lo sguardo attento di un ristrettissimo gruppo dirigente che spera quanto meno di arrivare a giocarsi la salvezza nella post-season partendo della gara odierna che opporrà i grigio rossi al Città di Campagna.

Dalla consorella Angri Calcio è arrivato il baby D’Antonio e altre tre novità prodotte da nuovi tesseramenti, si tratta dell’estremo difensore scafatese Luigi Battaglia, il centrocampista ’93 Luigi Cimmino, ex Sant’Antonio Abate, ed il più esperto Andrea Pica, un classe ’90 con precedenti nei dilettanti lucani.

Domenica scorsa la comitiva grigiorossa si è presentata allo stadio “Sessa” di Castel San Giorgio in notevole ritardo pur essendo la trasferta agevole per chilometraggio, fortuna ha voluto che la gara non si disputasse a causa delle forti piogge che hanno reso il campo della Vis San Giorgio impraticabile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here