Angri Calcio, Falcone evita la sconfitta con la Calpazio (1-1)

0

La Calpazio ferma sul pareggio (1-1) un Angri Calcio largamente rimaneggiato che si è presentato al primo appuntamento del nuovo anno con una formazione atipica a causa di squalifiche e infortuni che hanno tenuto fuori dalla mischia sei titolari. Il trainer Criscuolo ha dovuto mescolare le carte e nel corso della partita, complice una condizione atletica precaria, ha cambiato più volte assetto.

I padroni di casa sono apparsi più tonici e hanno reso la vita difficile alla più quotata compagine angrese. La prima occasione è di marca doriana con Tranfa che al 14esimo impegna l’estremo difensore Calamusa ad una respinta.

-Ads-

Un minuto più tardi è la Calpazio a rendersi pericolosa con l’attaccante Ariete che si lascia neutralizzare dal pipelet ospite Cesarano bravo a neutralizzare in uscita bassa l’iniziativa del numero nove granata. La gara vive una fase di stallo fino al 36esimo quando su azione di contropiede Tranfa si esibisce in una splendida girata dal limite dell’area sulla quale Calamusa compie il miracolo di giornata spedendo la sfera in angolo con volo plastico.

La prima frazione non regala altre emozioni e nella ripresa Falcone sfiora la rete con una conclusione a volo dai venticinque metri ma il pallone rasenta il montante. La Calpazio sembra avere energie da spendere e al minuto tredici passa in vantaggio grazie ad una manovra che porta Minelli in rete con un colpo di testa che finisce all’incrocio.

L’Angri Calcio non riesce ad imbastire azioni incisive fino al 40esimo minuto quando grazie ad un corner trova la rete del pareggio con un guizzo di Falcone che sotto misura infila Calamusa ed evita la clamorosa sconfitta dei doriani che mercoledì sera (ore 18.30) saranno in campo per la gara di andata delle semifinali di Coppa Italia contro lo Stasia, per l’occasione il tecnico Criscuolo dovrebbe recuperare Correale, Rodio e Galdi, mentre Montella e Ferraioli saranno ancora out.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here