Cicciano-Città di Angri, pomeriggio di violenza!

0

Pomeriggio di violenza allo stadio “Magnotti” di Cicciano in occasione della gara di recupero del campionato di Eccellenza che opponeva i padroni di casa al Città di Angri, seconda forza del campionato. Sin dalle prime battute di gioco i tifosi napoletani hanno lanciato all’indirizzo dei componenti della panchina doriana un numero illimitato di uova che ha colpito diversi calciatori e il tecnico Criscuolo. Un trattamento che si è ripetuto più volte nel corso della gara finita con il punteggio di 2-2.

Ancora più grave l’atteggiamento dei tifosi locali che a fine gara hanno tentato di raggiungere il settore dove erano sistemati accompagnatori, dirigenti e familiari dei calciatori del Città di Angri.

-Ads-

Un fitto lancio di pietre, oggetti contundenti e uova è stato compiuto ai danni della comitiva angrese formata anche da donne e bambini.

Un pomeriggio di sana inciviltà che poteva assumere connotazioni ancor più gravi evitate solo grazie al buon senso dei genitori dei calciatori e dei dirigenti ospiti che non hanno reagito agli attacchi di una trentina di scalmanati.

Il lancio di oggetti e di uova non ha risparmiato nemmeno il patron angrese Luca De Virgilio colpito diverse volte e il responsabile dell’area tecnica, Ciro D’Ambrosio, centrato da una pietra alla schiena. I teppisti hanno danneggiato anche alcune auto in sosta e hanno atteso nel piazzale antistante lo stadio i familiari e i dirigenti del Città di Angri ma per fortuna il contatto fisico è stato evitato. Tensioni anche all’uscita del torpedone che trasportava la squadra angrese con lancio di uova e pietre!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here