Sanremo, irrompe il ciclone Celentano

0

Il ciclone Celentano si abbatte sulla 62esima edizione del festival di Sanremo. Ed oscura purtroppo almeno finora, cantanti in gara, ospiti e starlette. Si è intuito sin dalle prime battute della conferenza stampa inaugurale dell’Ariston, che Celentano avesse oscurato tutto. Cosa farà, cosa dirà, duetterà, arriverà, proverà o si affiderà all’improvvisazione…

E dopo una mezzoretta di domande e risposte da parte del duo di conduttori Morandi-Papaleo e del duo dirigenziale Mazza-Mazzi, già si capiva come tutti non avessero che occhi, orecchie ed attese per il Molleggiato. Le uniche cose sensate di una conferenza stampa da orticaria, provenivano da Rocco Papaleo, che alla fine invitava i giornalisti in sala ad occuparsi anche e soprattutto dell’orchestra, della gara, dei big. Né Morandi ha fatto una figura migliore, quando ha sottolineato la presenza in gara del suo amico Lucio Dalla, mentre la valletta Mrazova era bloccata in albergo con un fastidioso impedimento al collo, e soltanto sul palco ne scopriremo eventuali bellezza e virtù.

-Ads-

Al di là di Celentano, che ci auguriamo di cuore non ci diletti con i suoi lunghi silenzi, da sottolineare il livello gradevole dei big in gara: non è da tutti i giorni vedere alternarsi su un palco Dalla, Finardi, la Bertè… Con la speranza che a suon di note, cancellino il clamore mediatico creato intorno al Molleggiato ed alla sua decisione da libro Cuore di devolvere l’incasso in beneficenza, fortemente criticato da chiunque abbia un po’ di sale in zucca. Francesco Rossi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here