Vince la Libertas. Recupero record di 15 minuti!

0

Libertas Angri 1 Massalubrense 0

Libertas Angri 1980 1: De Marinis R, Loreto, De Sio, Parlato, Del Sorbo, Giardiello, Nirolo (dal 51° st Di Riso), Cesarano, Tortora (dal 21° pt De Marinis A.), Esposito (dal 59° st Cuomo),Fantini.. A disposizione: Coppola, Siena, Maresca, Novi. Allenatore: De Virgilio

Massalubrense 0: Fiorentino, Siniscalchi (dal 1° st Fiorito), Gargiulo V. (dal 49° st Esposito V.), Cappiello, De Luca, Santini, Prestigiovanni (dal 38° st Volpe), Vinaccia, Aiello, Marino, Celentano. A disposizione: Alfano, Gargiulo L., De Maio, Gargiulo P. Allenatore: Miniero

Arbitro: Di Gioia di Nola Assistenti: De Angelis e Pagano di Caserta. Ammoniti: Loreto (LA),Cesarano (LA), Gargiulo V (M), De Luca (M), Marino (M).

Espulsi: De Sio (LA) al 35° st per doppia ammonizione. Note: Spettatori 200 circa, campo ai limiti della praticabilità 1° t 2 minuti, 2 t 15 minuti

Partita sospesa per dieci minuti al 20° st per forte pioggia. Partita d’altri tempi al Novi di Angri con due squadre che si sono fronteggiate senza tatticismi, ma vogliose entrambi di fare risultato pieno. Parte a spron battuto l’Angri che per tutto il primo tempo su un campo reso pesante dalla pioggia incessante chiude nella propria metà campo gli avversari i quali faticano non poco a rintuzzare gli attacchi dei locali. Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, con l’Angri che spinge sulle fasce, e proprio dalla fascia sinistra al decimo del secondo tempo è Fantini che recupera palla al centro, si sovrappone De Sio che riceve palla, salta un avversario e crossa la palla in area dove si fionda Esposito di testa, palla centrale ribattuta dal portiere, riprende lo stesso Esposito che segna con il portiere ancora a terra.

Intanto la pioggia aumenta di intensità, siamo al ventesimo quando l’arbitro decide per l’interruzzione della partita, i giocatori si recano sotto la pensilina degli spogliatoi in attesa di una tregua della pioggia. Dopo circa dieci minuti l’arbiro con i due capitani si reca pallone in mano a verificare lo stato del campo, la verifica ha esito positivo e quindi la partita riprende.

Al 35° De Sio subisce la seconda ammonizione e viene espulso dall’arbitro, a questo punto gli ospiti cominciano a farsi vedere dalle parti di De Marinis, lasciando però ampi spazi al contropiede dei locali che in varie occasioni mancano il raddoppio. Al 53° Cesarano in contropiede viene platealmente strattonato in area avversaria, ma per l’arbitro è simulazione e ammonisce il centrocampista angrese. Al 57 sempre Cesarano in contropiede solo in area davanti al portiere si fa ribattere il tiro, riprende il pallone e di prima intenzione calcia a rete, palla che sbatte sotto la traversa e sulla linea di porta. Al 59° l’unico sussulto per i locali, lancio lungo della difesa ospite, pallone che schizza sul terreno perviene a Marino che di prima intenzione calcia verso la porta, palla destinata nell’angolino alla sinistra del portiere, De Marinis in tuffo riesce a deviare in angolo. Al 62° l’arbitro decide che può bastare e fischia la fine della partita. . VINCENZO MAZZA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here