Ferraioli: “invitare al consiglio comunale tutti gli studenti della città”

1

Ospitare tutti gli studenti della città di Angri alle prossime sedute del consiglio comunale per permettergli di conoscere da vicino i meccanismi che regolano la vita politica locale ed in particolare le funzioni dell'assise. E' questa l'idea che il vice coordinatore provinciale di 'Noi Sud', Rosanna Ferraioli, lancia al sindaco di Angri, Pasquale Mauri.

“E' un'opportunità formativa ed educativa, quindi, positiva da tutti i punti di vista. Si tratta di un punto importante del percorso scolastico degli alunni, proprio allo scopo di favorire la conoscenza delle istituzioni locali, l'esercizio dei diritti e dei doveri di ogni cittadino, per meglio educarlo ad una cittadinanza attiva e partecipata. La scuola è il più importante motore della nostra società.

La democrazia”, ha detto la Ferraioli, “comporta un percorso delicato e complesso, rappresenta una faticosa costruzione, ma è lo strumento di partecipazione migliore di cui dispongono i cittadini. I consiglieri comunali sono continuamente a contatto con la realtà cittadina ed è comunque nell'aula consiliare che devono avvenire il dibattito ed il confronto, come è naturale che avvenga in una realtà dove le istituzioni della democrazia partecipata funzionano”.

Si tratterebbe di un'esperienza unica per la Ferraioli, visto che darebbe la possibilità ai docenti “di trasferire una lezione di cittadinanza e costituzione dall’aula scolastica all’aula consiliare di Palazzo di Città, uno dei simboli storici della politica angrese”.

L'esponente di 'Noi Sud' è entusiasta e spiega il progetto nei minimi dettagli: “Una sala consiliare piena al Comune di Angri è un fatto raro. Sarebbe bello vedere tanti giovani tra i banchi del consiglio. Mi auguro che si affezionino al nostro territorio per portare il loro contributo per lo sviluppo di Angri. Per di più, oltre alla parte formativa, gli incontri con i ragazzi porterebbero un evidente ritorno di immagine per la città di Angri in tutta la Campania.

Ma lo scopo principale resta quello di fornire una nuova didattica agli studenti e al tempo stesso promuovere studi specifici per l’amministrazione comunale e la valorizzazione della città, delineando un vero e proprio profilo culturale che possa diventare anche futuro marchio di promozione turistica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here