Strada dedicata a “don Peppe Diana”, sabato la cerimonia

0

Le procedure per l’intitolazione di una strada a don Peppe Diana sono state ultimate e sabato 21 maggio, ore 17.00, è in programma la cerimonia per dedicare una strada del “Quartiere Alfano” al sacerdote ammazzato dalla camorra.

Terminato l’iter procedurale preceduto dal parere favorevole della commissione toponomastica del Comune di Angri, finalmente si può procedere nell’ufficializzare il nuovo nome dato ad una strada nei pressi della parrocchia Santa Maria delle Grazie” ha sottolineato il sindaco Cosimo Ferraioli.

-Ads-

La strada che porterà il nome del sacerdote unisce viale Europa a via Leonardo Da Vinci nel tratto adiacente all’ingresso laterale della chiesa ubicata nella zona del “Quartiere Alfano”.

L’iniziativa subito abbracciata dall’Amministrazione è stata attenzionata e portata a termine dal Consigliere Comunale Giuseppe Del Sorbo a partire dalla richiesta presentata dai 3 gruppi scout di Angri, dalle Associazioni “Libera” e “Legambiente”, e dalle Parrocchie Santa Maria di Costantinopoli e Santa Maria delle Grazie – spiega il primo cittadino Ferraioli – i cittadini sono invitati a partecipare per omaggiare e ricordare un martire per la giustizia e la legalità che ha vissuto non molto lontano dalla nostra Angri”.

La proposta di intitolazione di una strada a Don Peppe Diana risale al 2019, pandemia ed elezioni hanno fatto slittare tutto. Don Peppe, simbolo di legalità, è il sacerdote che invitava i giovani alla partecipazione attiva al dialogo culturale, politico e civile della vita comunale e che, allo stesso modo, invitava i camorristi a non inquinare e affossare il paese.

“L’intitolazione di una strada a Don Peppe nella nostra città è un’ occasione per tenere vivo il ricordo di chi, per amore del suo popolo, non ha taciuto difronte alle ingiustizie, ed è diventato simbolo di riscatto e rinascita – conclude il consigliere provinciale Giuseppe Del Sorbo – dopo il parere favorevole della commissione è arrivato il placet dalla Prefettura a dare l’ok definitivo. Continuerà il lavoro della commissione, presto discuteremo anche del cambio del toponimo di via Canonico Fusco in via Sant’Alfonso Maria Fusco e delle strade della città che ancora non hanno un nome”.

Alla valutazione della commissione toponomastica dovrebbe essere portata anche la questione relativa alla strada, ancora senza nome, che collega corso Vittorio Emanuele alla Statale 18. L’arteria dovrebbe essere intitolato alla memoria del sacerdote angrese don Giacomo Fiorelli ma l’iter burocratico è bloccato da diversi mesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here