Asilo nido comunale chiuso, disagi per le famiglie e il personale!

0

I tempi per la ripresa delle attività dell’asilo nido comunale restano incerti al punto che sono decine le famiglie che hanno inteso iscrivere i propri figli in scuole private.

Il ritardo accumulato dall’amministrazione comunale sta avendo pesanti ripercussioni anche per quanto concerne le risorse umane impegnate da anni presso la struttura di viale Europa e più di recente nella zona Satriano.

-Ads-

Le attività sono ferme prima della chiusura estiva e le porte delle sedi restano sbarrate nonostante le rassicurazioni dell’assessore alle politiche sociali Maria D’Aniello che ad inizio settembre aveva annunciato che nell’arco di pochi giorni tutto si sarebbe risolto: “Voglio tranquillizzare le famiglie dei piccoli iscritti, questione di qualche giorno ancora e gli asili verranno aperti”.

A distanza di due mesi le famiglie attendono ancora navigando in un mare di incertezza che investe gli uffici del Piano di Zona Ambito S1_2 e quelli delle politiche sociali del Comune di Angri che continua ad accumulare ritardi nell’erogazione di servizi indispensabili e già programmati negli anni.

La vicenda è stata anche al centro del dibattito del consiglio comunale con la consigliera comunale Mariella Russo che, nella precedente sessione, aveva orientato l’obiettivo sulle diverse criticità che stanno investendo l’amministrazione comunale e in particolare il comparto delle politiche sociali che annovera ritardi e disservizi in maniera quotidiana non riuscendo a garantire servizi minimi che appartengono all’ordinaria amministrazione.

Sulla vicenda dell’asilo nido comunale pesa anche l’emergenza lavoro per tante operatrici ed insegnati impiegate al “Giovanni Paolo II” e al “Nido di Sara” che rientrano nelle competenze del Comune di Angri.

E’ attesa, inoltre, da qualche settimana la determina dirigenziale in merito alla gara di appalto che andrà a definire la prossima società che andrà a gestire l’asilo nido comunale nei prossimi mesi con il Comune di Angri che nel frattempo ha riconosciuto 40mila euro trasferiti al Piano di Zona Ambito S1_2.

La gestione degli asili nido comunale, finora, è stata curata dalla cooperativa Sol.Co.Agro cui è affidata da anni la struttura collocata presso il II Circolo Didattico di viale Europa e quella collocata nel quartiere “Satriano”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here