Maggioranza, spuntano le prime “grane” per il sindaco Ferraioli

0

 

Bocche cucite nel gruppo di maggioranza sul voto contrario espresso dalla giovane consigliera comunale Maria Giovanna Falcone che nell’ultima seduta di consiglio comunale ha espresso parere negativo in merito ai punti vincolati al riconoscimento dei debiti fuori bilancio.

La circostanza ha generato un certo imbarazzo nell’ambiente politico anche a causa della contemporanea assenza nel civico consesso dell’altro giovane esponente della lista “Cosimo Ferraioli Sindaco”, Christian Montella.

Tra le fila della maggioranza si cerca di sminuire l’episodio addebitando la decisione ad una leggerezza imputabile alla poca esperienza della consigliera Falcone, almeno per quanto concerne la versione ufficiale trapelata da palazzo di città.

In realtà alcuni esponenti non sembrano aver accolto con serenità l’atteggiamento adottato dai due componenti della lista civica cara al primo cittadino. Qualche spiffero di troppo nel raggruppamento di maggioranza ha di fatto lasciato presagire qualche “incomprensione” che alcuni gruppi di maggioranza intendono risolvere in tempi celeri e ben prima che la solidità cominci a vacillare a soli due mesi di distanza dalla proclamazione del sindaco e dei consigliere eletti.

L’obiettivo è di non lasciare trasparire crepe all’esterno e allo stesso tempo risolvere con diplomazia e pazienza i possibili dissidi intestini alla civica “Cosimo Ferraioli Sindaco” che sembra rappresentare, in alcuni suo componenti, il nervo scoperto del governo cittadino.

La positività del sindaco Ferraioli e di altri componenti della maggioranza ha fatto slittare il chiarimento tre le diverse forze civiche della maggioranza ma non vi è alcun dubbio che in questi giorni i telefoni sono alquanto bollenti con gli elementi più esperti che stanno cercando di smussare gli angoli e riportare il sereno nelle forze governative della città.

Il primo cittadino avrà il suo bel da fare per ricomporre eventuali strappi cercando di indirizzare sulla giusta strada le giovani leve che hanno apportato un contributo fattivo anche in termini di consenso nell’ultima tornata elettorale.

Al momento le bocche resta cucite con l’obiettivo di lavare i panni sporchi tra le mura di casa e con il sindaco pronto a recitare la parte del buon padre di famiglia. L’obiettivo è di ritrovare la quadra in vista del prossimo consiglio comunale dove all’ordine del giorno dovrebbe essere inserita l’approvazione del bilancio di previsione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here