Elezioni, la carica delle donne al consiglio comunale

0

 

Le quote rose non rappresentano solamente un’imposizione prevista dalle norme di legge, che obbligano la presenza del genere femminile nelle liste elettorale, ma le donne compongono per larga maggioranza le compagini civiche ai nastri di partenza per le consultazioni elettorali.

E’ sfumata in extremis la possibilità di vedere in corsa un candidato sindaco del gentil sesso con il “quarto polo” che si è frammentato a pochi giorni dalla consegna delle liste che avrebbero dovuto supportare la candidatura di Gina Fusco del Partito Democratico.

La carovana rosa si è messa in moto e annovera esponenti di spicco dell’amministrazione comunale e della società civile. Il sindaco Cosimo Ferraioli può fregiarsi della presenza nella propria coalizione degli assessori Maria D’Aniello e Maria Immacolata D’Aniello, non legate da rapporti di parentela ma dall’appartenenza alla squadra di governo. Maria D’Aniello è candidata tra le fila della civica “Grande Angri” mentre l’assessore all’ambiente Maria Immacolata D’Aniello si schiera nella compagine di “Noi con Cosimo”.

La maggioranza può avvalersi anche sulla candidatura della consigliera comunale Maddalena Pepe e della dimissionaria Carla Manzo pronta a tornare nel civico consesso. La pattuglia femminile ascrive anche il presidente del civico consesso Carmen Fattoruso nella lista “Grande Angri” nella quale trova spazio anche Anna Parlato, componente del consilgio di amministrazione dell’azienda “Angri Eco Servizi”.

Sul fronte dell’opposizione consiliare torna in campo Mariella Russo. L’ex assessore alle politiche sociali nel 2015 e dopo cinque anni di governo, riuscì a superare la soglia dei mille consensi sbaragliando il campo.

Nella coalizione di Pasquale Mauri torna anche l’ex assessore alle politiche scolastiche del governo Ferraioli, Caterina Barba candidata nella lista “Progressisti”. Il Partito Democratico schiera l’ex segretaria Antonietta Giordano e altre esponenti della società civile come Tina Esposito, impegnata in ambito culturale.

I “Riformisti per Angri” presentano la biologa Floriana D’Antonio e Patrizia Sarno. “Battiti per Angri” registra la presenza di Rosa Francese presidente di un’associazione di organizzazione di eventi.

Quote rose in presenza anche nella compagine di Alberto Milo con la presenza in “Fratelli di Angri” di Cinzia Spera, ex componente del CdA di “Angri Eco Servizi”, mentre nella civica “Popolari Angresi” la capolista è Maria D’Ambrosio. Nove le donne nella lista del “Movimento 5 Stelle” e nella lista “Eugenio Lato Sindaco”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here