Buoni spesa, l’assessore D’Aniello: “rammaricata di aver allungato i tempi”

0

 

E’ finita la lunga attesa per centinaia di cittadini angresi che aspettavano da settimane la pubblicazione del nuovo bando relativo alla assegnazione della restante parte dei buoni spesa emessi dal governo centrale.

La fumata bianca è arrivata in seguito ad una seduta della giunta comunale che ha messo fine alla spasmodica apprensione della comunità doriana che da tempo incalzava il sindaco Cosimo Ferraioli.

Nelle casse comunali trovano collocazione ancora 150mila euro da destinare alle famiglie che in seguito all’emergenza hanno subito disagi di carattere economico.

Dichiarazioni assessore servizi sociali Maria D’Aniello:

“Per continuare a dare una giusta assistenza alle famiglie e fasce deboli sulle quali sta perdurando il difficile momento di difficoltà economica dovuto all’emergenza covid, si provvederà per la settimana prossima alla ulteriore distribuzione ai cittadini dei buoni spesa, secondo le disponibilità delle somme residue come stabilite dall’Ordinanza 658/2020 e fino all’esaurimento delle stesse. I beneficiari saranno gli stessi nuclei familiari del precedente bando. La novità principale sarà rappresentata dall’utilizzi di una procedura innovativa che servirà a semplificare la distribuzione e ridurre le attese e le file per i cittadini presso gli sportelli comunali. Avremo l’utilizzo dell’App Municipium realizzata con la collaborazione del Vice Sindaco Alberto Barba , avremo il buono digitale scaricando l’applicazione sul proprio cellulare e con la quale il beneficiario potrà avvalersi di un qualsiasi soggetto per l’utilizzo dell’App Municipium e del servizio SiVoucher. Sono rammaricata di aver allungato i tempi di attesa di questa seconda distribuzione dei buoni ma l’Amministrazione ha scelto la modalità più innovativa ed efficace per avvantaggiare e rendere più semplice ai cittadini ricevere i buoni spesa. Chi nella graduatoria precedente non è riuscito ad avere i buoni statali perché le domande sono arrivate fuori termine, pure avendo i requisiti, sono circa 60 le richieste, ho dato indirizzo di dar loro i buoni spesa donateci dai cittadini che ancora erano in dotazione ai servizi sociali. In modo che adesso con l’apertura del nuovo bando nella partecipazione, avranno anche loro i buoni per la seconda volta. Senza lasciare indietro nessuno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here