L’Angri si salva nel finale: pari allo scadere con il Buccino!

0

 

ANGRI: Senatore, Volpe, Carella, Loreto, Magliocca, Comegna (55’ Iapicco), Della Femina, Sorriso A, Siano (65’ Delle Donne), Ferrara (59’ Sorriso G), Cibele.

A disp: Calabrese, Visciano, Masi, Iaccarino, Di Palma, Iovine. All. Coppola

BUCCINO. Pergameni, Mulano (70’ Ciucchi), Maltempo, Blasio, Ietto, Ghione, Senatore (79’Banco), Medaglia, Campione (82’ Serritelli), Troiano (74’ Ola), Cascone (85’ Giordano).

A disp. Moriello, Lammardo, Muccio, Lagrotta. All. Pietropinto

Arb: Granillo di Napoli

Reti: 47’ Campione, 61’ Blasio, 64’ Sorriso A (rig), 90’ Delle Donne

Angoli: 5 a 2 per Angri

Amm: Loreto, Comegna (A) Medaglia, Cascone (B)

Rec pt. 1’; st. 5’

Angri: Di fronte ad un pubblico giunto numeroso sugli spalti, parte forte l’Angri che vuole mettere subito i puntini al posto giusto e far dimenticare le precedenti prestazioni per quanto riguarda il risultato ai fini delle classifica. Bisognava esorcizzare la malasorte e mettere punti in cascina per l’economia della classifica.

Di fronte, però, un Buccino ringalluzzito dalla recente grande vittoria contro una delle grandi del campionato e decisamente convinta di dimostrare la validità del suo gioco per spirare alla vittoria finale o quantomeno al raggiungimento dei play off. Semplice la gara impostata da mister Pietropinto che ha schierato i suoi con l’intento di colpire di rimessa ben sapendo della necessità dei grigiorossi di incamerare punti.

L’Angri non aveva scelta e quindi logico l’assalto al fortino rossonero a testa bassa. Al 5’ si presenta al limite dell’area Sorriso il cui diagonale finisce debole tra le braccia di Pergameni. L’Angri non dispera e continua a pressare gli avversari nella propria metà campo. Al 19’ il primo allarme per gli uomini di Coppola che vedono al 19’ una punizione di Campione sorvolare di poco la traversa. Il gioco è comunque spumeggiante anche se le note non arricchiscono il taccuino.

La punizione di Della Femina al 36’ finisce di poco a lato, e al 41’ si registra un tiro dalla lunga distanza di Troiano parato da Senatore. Il secondo comincia così come il primo tempo era finito, Angri all’attacco e Buccino a colpire di rimessa e dopo solo 2 minuti dal fischio del signor Granillo, il Buccino si distende veloce sulla sinistra tocco corto di Troiano per lo smarcato Campione che non ha difficoltà a insaccare.

Reagisce l’Angri ma le conclusioni non impensieriscono Pergameni che controlla agevolmente una conclusione di Ferrara al 49’. Sorriso conclude al 60’ una diagonale sfiorando il secondo palo; capovolgimento di fronte e il cinico Buccino raddoppia con Blasio dalla lunga distanza.

Un gol che avrebbe tagliato le gambe a chiunque ma l’Angri sfodera la grinta nascosta fino al 54’ quando il direttore di gara ravvisa un mani in area e concede la massima punizione ai grigiorossi. Dal dischetto Sorriso che spiazza il portiere accorciando le distanze tra il tripudio del pubblico che ricomincia a crederci e a incitare i propri beniamini.

Il Buccino comincia a perdere tempo, cinque sostituzioni per spezzare il ritmo degli angresi contornati anche da una melina e lunghi tempi di ripresa del gioco dopo un fallo o una caduta. C’è però l’opportunità di imbastire l’ennesimo contropiede al 72’ con Campione che spreca l’assist di Medaglia non centrando i pali e con Senatore che aveva sguarnito lo specchio della sua porta.

Al 90’ la grande gioia; punizione di Della Femina dalla sinistra, il tiro è come un missile che va dritto tra le braccia di Pergameni, questi non trattiene, respinge corto e Delle Donne ha la meglio mettendo la palla in rete con un tap-in.

Al triplice fischio il Buccino mostra tutta la delusione per aver sciupato una vittoria già in tasca fin dal 61’ e l’Angri invece gioisce raccogliendo un punto importante contro una signora squadra, pareggio che aiuta il morale in vista di tutto il girone di ritorno. Vincenzo Vaccaro  (foto archivio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here