Via Nazionale, residenti invocano soluzioni per il passaggio dei mezzi pesanti

0

 

Il numero esponenziali di mezzi che ogni giorno attraversano il tratto angrese della Statale 18 mette in crisi le centinaia di abitanti disseminati lungo l’arteria di collegamento che funge da elemento di connessione tra i vari paesi dell’agro nocerino.

Un flusso veicolare che però è mal digerito dai cittadini che intendono chiedere un incontro con il commissario prefettizio per discutere circa eventuali limitazioni relativi al passaggio dei mezzi pesanti che oltre a contribuire a creare traffico provocano sollecitazioni alle fondamento delle ville e dei complessi abitativi adiacenti alla strada statale.

“E’ un problema che si trascina da decenni e in diverse occasioni abbiamo esortato le amministrazioni politiche ad assumere seri provvedimenti per la limitazione del traffico soprattutto dei tir che nel periodo estivo percorrono il tratto dell’arteria”, spiegano i residenti.

Tuttavia, se da un lato la congestione del traffico vive una fase molto critica c’è chi ha visto diminuire sostanzialmente il passaggio degli autoarticolati. E’ il caso degli abitanti di via Orta Longa che hanno tirato un sospiro di sollievo da quando è stato aperto al traffico il varco di ingresso per la Statale 268 nel territorio di Bagni di Scafati. Una soluzione alternativa che ha ridotto drasticamente il numero di mezzi pesanti che percorrono la strada provinciale.

“Siamo assolutamente più tranquilli rispetto al passato poiché il traffico veicolare ha subito una sostanziale riduzione – commentano gli abitanti – questo sicuramente è un dato inconfutabile e importante per noi che per anni abbiamo dovuto subire il passaggio di tir giorno e notte con disagi strutturali alla strada, alle abitazione e anche all’ambiente”.

Tuttavia, in via Orta Longa permane il problema relativo alla mancanza di illuminazione pubblica in diversi punti della strada spesso presa di mira dai ladri che si introducono nelle abitazioni approfittano della scarsa luminosità.

“Non riusciamo a capire chi debba risolvere tale problema – spiegano i residenti – è da tempo che ci imbattiamo nello scarica bariile tra il comune di Scafati e la Provincia di Salerno che rimbalzano la responsabilità su chi ha competenza lungo quel tratto di strada, nel frattempo siamo costretti a vivere al buio e ciò rappresenta un problema sia per la sicurezza stradale che per noi che ogni sera siamo costretti a barricarci in strada e vivere con la preoccupazione di ricevere la visita di malintenzionati”.

In passato per ovviare al problema dei furti nelle abitazioni sono stati istituiti comitati di volontaria con l’obiettivo di vigilare nella zone per segnalare la presenza di persone sospette.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here