Angri Pallacanestro, linea verde e tanta voglia di stupire

0

 

L’Angri Pallacanestro ha deciso di puntare sulla linea verde in vista del prossimo campionato che vedrà la compagine doriana ai nastri di partenza del campionato “serie C Gold”.

Una sfida avvincente per il presidente Alfonso Campitiello e i suoi soci che hanno deciso di invertire la rotta rispetto agli anni passati sposando un progetto lungimirante in grado di valorizzare le giovani leve ma anche di poter ben figurare nel combattivo raggruppamento.

L’abilità del coach Massimo Costagliola nel lavorare al fianco dei giovani ha indotto la dirigenza angrese a puntare forte su profili interessanti provenienti da società che vantano una lunga tradizione nel panorama cestistico nazionale.

Chiavazzo, Melillo, Nicolaio e Coppola rappresentano il nucleo dal quale ripartire essendo gli unici ad essere stati confermati nel progetto condiviso da Costagliola e dalla dirigenza che nelle ultime ore ha messo a segno un importante colpo di mercato acquisendo il cartellino del play-guardia Domantas Seskus. Il ventiseienne lituano, alto 182 cm per 75 kg di peso, ha giocato nella serie A lituana e dopo l’esperienza in Francia giocherà per la prima volta nel campionato italiano.

“Siamo molto contenti di averlo tra noi adesso ed io personalmente sono molto curioso di poterlo allenare – dichiara l’allenatore Costagliola – è un playmaker con capacità tecniche ed una conoscenza del gioco di una, forse due categorie superiori. Avevamo bisogno di un atleta con queste caratteristiche di leadership e se saprà calarsi nel nostro contesto potrà essere di immenso aiuto con la sua esperienza alla squadra ed ai suoi giovani compagni”.

Seskus insieme al lettone Kalvis Sprude rappresenta la punta di diamante di un roster che il coach Costagliola conta di poter far esprimere al massimo del potenziale già nella gara d’esordio con il Forio di Ischia.

L’Angri Pallacanestro è stata molto attiva in fase di mercato con il direttore sportivo Tony Benincasa che ha messo a segno una lunga serie di acquisti che garantiscono qualità come Simon Anaekwe, centro proveniente dalla Pallacanestro Vado Ligure.

Dalla Liguria sono arrivati anche Alex Lo Piccolo e Noah Mwananzita, iovani atleti sui quali la dirigenza punta fortemente. Dalla Scuola basket Diego Bologna di La Spezia è arrivata l’ala piccola classe 2001 Pietro Cirillo, mentre per completare il roster sono stati ingaggiati tre giovani talenti campani: Luciano Palladino, Luigu Amodio e Giuseppe Cascone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here