Esalazioni maleodoranti, controlli della Polizia Locale

0

 

Esalazioni maleodoranti, pronta una nuova ordinanza del Comune. Questa volta a finire nel mirino di tecnici e agenti della polizia locale è stata la ditta Esa srl impegnata nel settore dello smaltimento rifiuti. L’impianto si trova in via Santa Maria una traversa della S.S. 18 in area Pip, nei pressi della scuola elementare Taverna. Già negli anni scorsi alunni e genitori protestarono vivacemente poprio per segnalare gli odori nauseabondi provenienti dallo stabilimento.

La Esa  è autorizzata a trattare rifiuti non pericolosi destinati al recupero e alla produzine di combustibile da rifiuti. Un’attività che, però, ha comportato disagi ai residenti e agli scolari. Da qui il provvedimento emanato dal settore ambiente e territorio guidato da Vincenzo Ferraioli affinchè l’azienda, per salvaguardare la quiete pubblica e la pubblica incolumità, disciplini preventivamente l’attività dell’impianto.

Nello specifico “dovrà espletare l’attività con modalità conformi al decreto di autorizzazione rilasciato dalla Regione Campania e adottare tutti gli accorgimenti finalizzati a prevenire ed evitare la dispersione di qualsiasi emissione nell’ambiente esterno”, è riportato nell’ordinanza. A pesare la presenza promiscua in quella zona di residenze e attività industriali: una convivenza sempre più difficile. Una problematica che riguarda anche altri Comuni del comprensorio visto che via Nazionale nel corso degli ultimi venti anni è cresciuta in maniera disordinata e disomogenea. Il provvedimento del Municipio è stato inviato anche all’Asl territorialmente competente e al comando della polizia locale.

Pippo Della Corte

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here