Delibera Tari, “Un’altra Angri”: “si è insistito senza volontà alcuna di ascolto”

0

 

In ottica di collaborazione e dialogo avevamo in tempo utile segnalato all’amministrazione comunale, l’impossibilità della decorrenza immediata, cioè già dal 2015, delle delibere tardive, cioè successive al 31 Luglio.

-Ads-

Ancora in Consiglio Comunale l’amministrazione ha insistito, basando la propria convinzione su un ipotetico Consiglio dei Ministri che avrebbe dovuto sanare le deliberazioni tardive; mentre proprio la mattina del giorno 29 alle ore 9:45, cioè la mattinata in cui si è tenuto il Consiglio Comunale di approvazione della delibera, si è tenuto il Consiglio dei ministri numero 84, durante il quale si è discusso solo ed esclusivamente, per quanto concerne la finanza pubblica, di aumenti delle accise e di proroga alla voluntary disclosure.

Colpevolmente, si è insistito con il volere approvare in quel modo la delibera TARI senza volontà alcuna di ascolto e senza minima modestia.

Tra l’altro, ancora erroneamente, supponendo che fosse obbligo normativo procedere alla modifica della TARI e del relativo regolamento adottando il metodo normalizzato, mentre è noto già da parecchio che il vecchio metodo fu prorogato a tutto il 2015.

Anche su quest’altra questione, che potrebbe ritenersi meritoria e valida, ma solo nel caso in cui al Piano Economico e Finanziario, fosse stata allegata una dettagliata relazione, obbligatoria per legge, redatta dal gestore Angri Eco Servizi, contenente:

  1. GLI OBIETTIVI DI FONDO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
  2. OBIETTIVI DI GESTIONE DEL CICLO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA
  3. OBIETTIVI ECONOMICI
  4. OBIETTIVI SOCIALI

Ciò avrebbe giustificato la distribuzione dei costi e le ipotesi di sviluppo aziendale a supporto del Piano Finanziario numerico, neanche in questo si è avuto un dovuto riscontro dalla discussione del consiglio comunale tutto. Se si segnalano alcune questioni, è solo e sempre in ottica collaborativa, al fine di dare maggiore sicurezza ai provvedimenti e nella fattispecie a provvedimenti fondamentali per la tenuta finanziaria del Comune.  Un’altra Angri

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here