“Movida”, Ferraioli: “c’è volontà e impegno per trovare l’equilibrio tra residenti e locali”

0

“Noi rispettiamo il regolamento ma chiediamo a nostra volta di essere rispettati, dobbiamo poter riposare e voi lavorare in serenità, altrimenti in questo modo rischiamo di vivere nel terrore”. La voce è quella dei residenti di Via di Mezzo. L’amministrazione appena insediatasi del sindaco Cosimo Ferraioli, ha portato alla ribalta questa problematica con un incontro presso la Casa del Combattente. Oltre al Sindaco Ferraioli, erano presenti l’assessore Pasquale Russo, i consiglieri Carmen Fattoruso, Virginia Russo, Eugenio Lato, e Vincenzo Fasano, il comandante della polizia locale, Rosario Cascone e quello di Carabinieri Maresciallo Botta.

C’è una varietà di problemi da doverr risolvere: musica troppo alta oltre l ‘orario consentito, schiamazzi fino a tarda notte, cattivi odori che provengono dalle cucine per non parlare di quello che lasciano in strada. I gestori dal canto loro si difendono e si dicono pronti a installare a proprie spese le telecamere per il sistema di videosorveglianza e a pagare la vigilanza privata, “chi sbaglia va giustamente punito e deve assumersi le proprie responsabilità, ma non vorremmo che ci fosse una sorta di accanimento nei nostri confronti”.

-Ads-

“Un confronto serio, civile e costruttivo tra le parti che serve per individuare soluzioni concrete ed adeguate in tempi brevi”. Il sindaco Cosimo Ferraioli riassume l’incontro che ha visto residenti e proprietari dei locali di via di Mezzo confrontarsi sulle criticità che vive la zona nelle ore notturne a causa del forte afflusso di giovani che frequentano i locali. “La convivenza non sempre si rivela facile ma nel caso specifico abbiamo registrato la disponibilità delle parti ad avviare un confronto proficuo che possa contribuire ad attenuare i fastidi dei cittadini residenti che hanno il sacrosanto diritto di vivere in condizioni di assoluta tranquillità, soprattutto nelle ore notturne, tutelando, però,anche l’operato dei commercianti che hanno investito in quella zona del territorio calamitando l’interesse di persone provenienti dall’intera provincia”. Il primo cittadino ha garantito massima attenzione verso le proposte condivise dalla collettività e dai proprietari invitando le parti a proseguire il dialogo anche nei prossimi giorni presso la sede comunale in modo da esaminare le opportune soluzioni a problematiche che si prolungano da anni con un muro contro muro che non ha prodotto risultati. JeanFranck Parlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here