PD, Giordano interviene sulla vicenda parcheggi

0

L’incontro con i commercianti del 14/03/2013 relativamente alla richiesta di apertura dell’area parcheggio di via Nuova Cotoniere, ha fatto emergere a mio avviso una mancanza di conoscenza da parte dell’amministrazione dei problemi e disagi che le categorie e i cittadini stanno vivendo. L’inasprimento della sorveglianza, la mancanza di tolleranza verso chi parcheggia per un tempo prolungato per motivi di lavoro o residenza mi sembra proprio un “dagli all’untore” , una vessazione continua che snerva, demoralizza e assilla la cittadinanza tutta, che è arrivata ormai ad un punto di esasperazione.

Se percorriamo la città, non possiamo non vedere sempre più negozi chiusi, e quelli che restano devono combattere duramente per sostenere tutte le richieste impositive, non ultime quelle locali vedi la tarsu e vedi gli accertamenti della soget, se a questo ci aggiungiamo la mancanza di strutture idonee (parcheggi), è facile pensare che la clientela è invogliata, a rivolgersi altrove, soprattutto ai centri commerciali che sono nati intorno a noi con tutti i comfort, compresi i parcheggi gratuiti.

-Ads-

Giusto a titolo informativo, riporto la notizia allarmante lanciata da Confesercenti, che nel settore della distribuzione commerciale, sono spariti quasi 10.000 negozi, con un vistoso crollo (-50%) delle aperture di nuove attività. Se la percentuale di calo restasse invariato, a fine anno registreremmo la scomparsa di 60.000 negozi, con le ovvie conseguenze negative su economia e occupazione sul territorio nazionale.

In questi ultimi anni stiamo vivendo momenti, veramente, drammatici a tutti i livelli, nazionale europeo, mondiale, una crisi non solo economica ma anche politica, sociale, spirituale, motivazionale, c’è bisogno di superare la mancanza di entusiasmo e la paura che si è insinuata nelle persone.

Per questo è importante che l’amministrazione non si arrocchi dietro posizioni drastiche ma riesca a porsi come tramite tra il proprietario e la cittadinanza per formulare la soluzione migliore affinché si possa soddisfare il bisogno che emerge dalla richiesta di una collettività. Una collettività che ha bisogno, più di tutto, di avere la speranza che si possa ritornare a vivere in un clima di serenità, che possa vedere nell’ amministrazione un punto di riferimento e di difesa dei propri diritti e non un nemico. Il segretario cittadino P.D. Antonietta Giordano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here