Il consigliere Scoppa interviene sulla vicenda scrutatori

0

La modalità di nomina degli scrutatori ha subito diverse modifiche legislative, dall’articolo 6 della legge n. 95 dell'8 marzo 1989, sostituito dall'art. 9, comma 4, della legge 21 dicembre 2005, n. 270, modificato dalla legge n. 22 del 27 gennaio 2006; ora avviene attingendo tra gli elettori iscritti nell'albo unico degli scrutatori di seggio elettorale. In passato, la nomina avveniva tramite sorteggio al computer, legge 95/1989, mentre attualmente la chiamata è diretta e nominativa cioè non casuale, nel rispetto della legge 270/2005.

La riforma segna un ritorno al sistema in vigore fino al 1992, che prevedeva addirittura una ripartizione degli scrutatori proporzionale ai voti dei partiti nella precedente elezione. Evidentemente c’è una ratio sottesa alla volontà del legislatore e certamente non può essere prevaricata dalle solite chiacchiere di paese. Lo scopo della Commissione, nel sostenere la tesi della nomina e non del sorteggio, è stato quello di dare questa piccola opportunità ai giovani con un livello di scolarizzazione medio alto, giovani studenti senza occupazione che in questo modo si sentissero ancora di più coinvolti nella tornata elettorale, perché l’incarico è stato visto, nello spirito della legge, come un primo modo per avvicinare i giovani alla politica, giovani ai quali certamente non è stata chiesta la tessera di partito prima della nomina.

-Ads-

Però c’è ancora da aggiungere che l’Assessore Sorrentino ha dichiarato che coloro che sono stati nominati adesso, non saranno nominati la prossima volta, garantendo la rotazione degli iscritti. Per coloro che innescano le polemiche, i confini di demarcazione tra legalità, etica, morale, sono molto, troppo discrezionali, oserei dire disponibili ad ogni tipo di banale, demagogica, populistica strumentalizzazione. Colgo l’occasione per manifestare la mia solidarietà alla scelta democratica della commissione elettorale ed in particolar modo all’operato dell’Assessore Sorrentino e alla giustezza delle proprie dichiarazioni. Alfonso Scoppa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here