Un censimento delle strutture in amianto

0

Problema amianto: otto associazioni hanno avanzato alcune proposte all’amministrazione guidata tramite il presidente del consiglio comunale Arturo Sorrentino. L’istanza è stata ora inoltrata alla Commissione urbanistica e territorio e alla Commissione ambiente e sanità. Ecco quali sono le associazioni: Aria Nuova, Avanguardia, Giovane Italia, Noi con l’Italia, Nova Luce, Panacea, Radicali Salerno, Officina delle Idee. Ancora al centro dell’attenzione, quindi, la questione ambientale.

L’obiettivo dei movimenti è indurre il Municipio ad effettuare un censimento in merito alla presenza di immobili e edifici caratterizzati dalla presenza di amianto chiedendo anche uno stanziamento nel bilancio di previsione 2013 di 20 mila euro per tutte le formalità del caso. Un importo ritenuto inizialmente congruo per le prime attività connesse alla questione. Il lavoro di censimento potrebbe avere inizio nel corso dell’anno.

-Ads-

I volontari hanno richiesto al primo cittadino di emanare una ordinanza per avviare il censimento obbligatorio dell’amianto per poi assumere iniziative concrete a salvaguardia del diritto alla salute dei cittadini. Gli attivisti hanno anche proposto che venga istituita una Unità Speciale Amianto in seno al Comune composta sia da tecnici dell’Ente, che dai membri delle associazioni per monitorare gli edifici a rischio e individuare eventuali interventi urgenti da compiere. Proposte concrete di collaborazione, quindi, con l’obiettivo di bonificare il territorio liberandolo dalla presenza dell’eternit.

Altrove già da lungo tempo sono state avviate politiche tese a ripulire le città dall’amianto. Un materiale molto utilizzato in edilizia fino alla fine degli anni ottanta. Intanto, per restare in tema è sottolineare che alcuni lavori in tal senso stanno interessando anche l’ex cinema Minerva il cui tetto è interamente in eternit. La struttura è situata in pieno centro cittadino. Anche in questo caso a svolgere un ruolo di stimolo sono stati i residenti che hanno sollevato più volte la questione. Pippo Della Corte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here