Grido d’allarme dei commercianti: “apriamo il parcheggio ex Mcm”

0

"Questo negozio chiede all'Amministrazione comunale di impegnarsi per l'apertura del parcheggio ex MCM, per la sopravvivenza di questo esercizio". E' un vero e proprio grido d'allarme, quello impresso sui volantini che ieri mattina hanno fatto capolino sulle vetrine di diversi esercizi commerciali di via Nuova Cotoniere e via Risi ad Angri, in pieno centro storico. L'appello è firmato dalla neonata "Associazione spontanea di commercianti", una rappresentanza di esercenti delle strade limitrofe all'area.

E si colloca sulla scia della protesta lanciata sabato mattina con due maxi-striscioni (dalle dimensioni di 6 metri per 3) affissi proprio nell'area parcheggio ex MCM da parte di "commercianti abbandonati" di via Zurlo, via da Procida, via Risi, via De Pascale, via Incoronati e via di Mezzo, che accusano l'Amministrazione comunale e le associazioni di categoria.

-Ads-

Due proteste nel giro di appena 72 ore, che hanno innescato sia la replica congiunta delle associazioni di categoria che dell'Amministrazione comunale.

Nel mirino degli esercenti, la carenza di aree di sosta soprattutto nel centro cittadino, acuitasi a luglio 2012 con la cessazione del comodato da parte del gruppo conserviero "Ar" (proprietario dell'area) del suolo antistante le ex Manifatture Cotoniere Meridionali, trasformato in area-parcheggio.

La chiusura di quell'area di circa 2500 metri, a detta di numerosi commercianti, disincentiva i potenziali acquirenti, scoraggiati dalle accresciute difficoltà a trovare un posto-auto nelle vicinanze dei negozi, e potrebbe persino portare "alla chiusura per fallimento di parecchi esercizi commerciali". "Solidarizziamo con l'Amministrazione comunale e non siamo d'accordo con questo tipo di iniziative anonime -commentano il presidente della Confesercenti Aldo Severino, Giovanna Gemei e Marilù Ferrigno della Confcommercio- ritenendo più proficuo proseguire sulla strada della collaborazione con l'Ente, e sul varo di tavoli istituzionali per affrontare in modo congiunto i problemi".

"Siamo sorpresi dagli striscioni e dal volantino -ammette Giacomo Sorrentino, assessore al commercio- perché ci appaiono come fulmini a ciel sereno, senza che vi sia stata alcuna discussione e protesta precedente. L'Amministrazione Mauri, fin dal suo insediamento, ha privilegiato il confronto, recependo le istanze che i commercianti hanno ritenuto opportuno segnalarci, il tutto in un clima positivo e collaborativo".

E dopo aver ammesso che "ci piacerebbe incontrare di persona questi commercianti per ascoltare le proprie problematiche", Sorrentino evidenzia "la stranezza di questo tipo di manifestazioni venute dal nulla, che non vorrei fosse strumentale…". Sorrentino chiarisce poi la questione-parcheggi: "Ritengo difficile che l'area ex MCM possa tornare ad essere un parcheggio-auto, a causa della sua destinazione urbanistica industriale. A tal proposito, stiamo ridisegnando le aree-parcheggio e, dopo aver aperto il parcheggio gratuito in via Cervinia, a breve apriremo anche quello di via Caiazzo. Inoltre, è già totalmente gratuita la sosta in via Risi, e nuovi posti-auto gratuiti sono stati predisposti in via Nuove Cotoniere e via Giudici".  Francesco Rossi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here