Nasce l’Angri Running Club

0

Nei locali della pizzeria Mascolo di via monte Taccaro si è posta la prima pietra di un’associazione sportiva che vuole andare oltre i soliti schemi per proporre nuovi e più entusiasmanti traguardi. Infatti da oggi Angri ha la sua società di atletica leggera, Angri Running Club, che si propone di introdurre la pratica della corsa. L’idea venne ad Aniello Cannavacciuolo quando decise di organizzare il primo Winter Trail dei monti Lattari.

Una corsa che sconvolse il modo di pensare lo sport, un ramo dell’atletica di certo non facile per la natura dei tracciati ma coinvolgente e affascinante se si pensa che lo sport si sia sposato con la natura. E quale scenario si poteva immaginare se non la stupenda visione che possono offrire i sentieri che si snodano alle pendici di Angri? Fu allora un successo, atleti da tutta Italia vennero ad Angri per cimentarsi sul duro tracciato e partirono con nel cuore e nella mente le belle immagini che Angri e i suoi monti possono offrire. Qualche difficoltà incontrata sul proprio cammino non hanno demoralizzato il presidente della neo società sportiva Aniello Cannavacciuolo anzi lo hanno reso inossidabile a quanto e quanti si ponevano sulla strada del suo sport preferito.

-Ads-

Non a caso alla conferenza di presentazione del logo e del programma sportivo era presente anche il presidente dell’associazione “Amici della Montagna” il dottore Modestino D’Antonio il vero motivo conduttore da trent’anni a questa parte tra trecking per i monti e la società civile angrese. Con soddisfazione il presidente D’Antonio ha annunciato ufficialmente al Sindaco e assessore Sorrentino, presenti alla cerimonia di inaugurazione nei locali della pizzeria Mascolo ai piedi di monte Taccaro, l’inserimento dei sentieri che si snodano sui monti Lattari, zona Angri, nel circuito nazionale del CAI e la prossima pubblicazione di opuscoli che ne segnano il tracciato.

Un successo che premia il lavoro e la tenacia di un gruppo che da sempre ha fatto della montagna il proprio impegno. Aniello e Modestino sono ora accomunati da un unico ideale, quello del rispetto della natura mettendo in primo piano la propria salute.

La società si apre essenzialmente ai giovani e toglierne uno solo, ha detto Aniello dagli ozi della strada sarà considerato un successo, anche in considerazione delle ultime notizie provenienti dalla ricerca medica che correre fa bene e tiene lontani dall’obesità, un record negativo detenuto pare proprio dalla Campania.

A proposito dei ragazzi il sindaco Mauri, nel corso della conferenza ha sottolineato le future e più appropriate attenzioni ai giovani anche nell’ambito sportivo. La nascita del gruppo sportivo dedicato all’atletica leggera e alla corsa in particolare fa tornare ad Angri dopo tanti anni grazie all’impegno e al volere di Aniello la passione dello sport più semplice ed economico in quanto non ha bisogno di particolari e costose strutture. La prima iniziativa sarà destinata certamente ai giovani che saranno invitati a partecipare alla prima stracittadina da percorrere per le strade di Angri.

Aniello Cannavacciuolo è quindi partito con il piede giusto, riconoscendogli così il merito di aver prima organizzato manifestazioni podistiche e poi legarle ad una società, segno che Angri Running Club ha futuro in quanto ha basi solide sostenute da persone amanti, oltre ogni interesse, dello sport e quello podistico in particolare. Vincenzo Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here