Canile comunale, si lavora per affidamento ai privati

0

Canile comunale: l’amministrazione ha emesso un bando pubblico per il suo affidamento e la sua gestione a partire dal 2013. La decisione è stata assunta dal comando della polizia locale guidato dal maggiore Anna Galasso. Per il momento, in regime di proroga, la struttura dia via Santa Lucia è affidata ad un’associazione che da tempo è impegnata in tal senso.

L’obiettivo è continuare a garantire il mantenimento dei cani randagi non essendo ammessi, infatti, cani di proprietà di privati cittadini neppure per brevi periodi di tempo.

-Ads-

Il corrispettivo complessivo stimato è pari a 85 mila e 848 euro oltre l’Iva per il servizio di ricovero di sessanta cani per due anni «ad un costo unitario di un euro e novantasei centesimi al netto di Iva pro-cane, pro-die», è scritto nell’atto. Il servizio è finanziato con i fondi del bilancio comunale.

Possono partecipare alla procedura di affidamento del servizio imprenditori individuali, società commerciali, cooperative sociali e associazioni in difesa degli animali in possesso di specifici requisiti indicati nel bando. Una lotta contro il randagismo. Pippo Della Corte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here