Tennis tavolo, Rosario Bigliardo conquista l’oro

0

presso il Palatennistavolo di San Nicola La Strada, si sono svolte le gare valide per il torneo regionale di quinta e quarta categoria. 136 sono stati gli iscritti al torneo di quinta categoria maschile, di cui 9 del TT Angri. Nonostante l'assenza di Papillo, la società angrese si è difesa molto bene, conquistando una medaglia d'oro tanto attesa e tanto sperata grazie alla vittoria di Bigliardo Rosario, che si è difeso egregiamente e ha meritato ampiamente la vittoria finale. Dopo aver superato grandiosamente senza grossi problemi come primo il suo girone, ha annientato letteralmente i due avversari successivi arrivando così agli ottavi ed assicurandosi la qualificazione al torneo di quarta categoria.

Ma non si è accontentato dell'obiettivo minimo, ed ha continuato a macinare gioco e a battere i suoi avversari. In semifinale, nel match importantissimo contro Arcadio, dopo una partenza micidiale con il conseguente vantaggio di 2 set a 0, ha trovato alcune difficoltà forse per la stanchezza che sopraggiungeva. arrivati sul 2-2, ha comunque ricominciato a giocare a ha vinto 3-2. Finale perfetta con vittoria per 3-0 netta, che gli ha permesso quindi di gioire con tutta la società con la contentezza del presidente Longobardi. Nei quarta categoria, l'appagamento e la stanchezza sopraggiunti non gli hanno permesso di giocare alla sua maniera ed è uscito nel girone, prova quest'ultima che non ha macchiato assolutamente la sua splendida vittoria. Altre prove importanti sono state quelle del presidente Longobardi Alberto e del figlio Longobardi Francesco.

-Ads-

Per il presidente un buon torneo disputato, annullando il precedente leggermente sottotono, qualificandosi per i quarta categoria grazie al raggiungimento degli ottavi. Nei quarta categoria ha giocato molto bene, sfiorando una vittoria a causa della sconfitta di misura per 3-2. Il presidente ha, comunque, dimostrato di poter dire ancora la sua in questi tornei. Per Longobardi Francesco, invece, partenza in sordina, dovuta anche ad una condizione non ottimale visto un attacco influenzale che l'ha condizionato soprattutto nei primi turni. Anche non giocando benissimo, ha portato comunque a casa le 3 vittorie e il primo posto nel girone, e il superamento di altri 3 turni dopi quest'ultimo. La sua corsa finisce ai quarti, contro chi ha poi perso appunto con Bigliardo in semifinale, Arcadio. Sfiorato, quindi, anche il derby angrese per decretare un finalista. Nei quarta categoria, anche lui perde nel girone di qualificazione, giocando discretamente e sfiorando realmente una vittoria data una sconfitta per 3-2. I miglioramenti dovuti agli allenamenti, si stanno vedendo sempre più partita dopo partita, e ad ogni torneo c'è qualcosa che viene migliorata. Altra prova confortante quella di Squitieri che, dopo aver superato senza problemi il girone come primo, ha perso nei 32esimi in un match decisamente alla portata. Di certo si poteva fare meglio, ma visto che il girone è terminato intorno alle 16:00 e il primo turno ad eliminazione diretta è stato disputato intorno alle 21:00 è assolutamente comprensibile tale calo.

Sugli sfondi per il risultato ottenuto e non di certo per la qualità del gioco, troviamo Russo Antonio, Andrea e Rosario e Bovino Giovanni. Russo Antonio non ha superato un girone sulla carta alla portata, ma ha comunque vinto una partita importante, Russo Andrea, invece, dopo aver vinto una partita e giocate alla pari le altre 2, è uscito per la differenza di 4 punti negli scontri diretti, rispetto al suo avversario che è passato al suo posto. Per Russo Rosario, prima esperienza nell'ambito di un torneo di quinta categoria, superata a pieni voti, nonostante non abbia vinto nessuna delle partite disputate. Bovino, invece, ha giocato bene secondo le sue possibilità, sfortunato dal sorteggio perché capitato in un girone non perfettamente equilibrato. E' riuscito comunque a vincere una partita fondamentale che gli da sicuramente uno stimolo in più.

L'unico ad aver disputato direttamente i quarta categoria è stato Di Prisco, che era tutt'altro che in forma. Questo dato di fatto lo si è capito subito, quando ha perso la prima partita disputata contro una conoscenza del TT Angri Guastafierro, capace di sfruttare il momento "ni" del nostro atleta, che è comunque passato come secondo del suo girone. Nonostante sia successivamente capitato in una zona di tabellone non favorevole, Di Prisco ha scalato la vetta Stanzione ed ha poi battuto il numero 2 del torneo Coletta. Ma, complice la sua giornata no e complice anche la bravura dell'avversario, è uscito amaramente ai quarti di finale, in cui con una vittoria poteva lanciarsi per un buon piazzamento, almeno in zona podio. Nel quinta categoria femminile unica partecipante per il TT Angri è stata Pascale, vincitrice della medaglia di bronzo.  com. stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here