Sel: “sulla Soget avevamo ragione!”

0

Il primo passo per la risoluzione del contratto con la SOGET, verso l'affidamento interno del servizio di riscossione dei tributi, è stato avviato il 20 marzo nell'ultima seduta del civico consesso. Evidentemente avevamo ragione! Le nostre continue denunce sulle modalità di affidamento del contratto di riscossione dei tributi, sull'aggio spropositato riconosciuto alla società abruzzese e le evidenti anomalie riscontrate nell'emissione degli accertamenti ICI e TARSU, hanno convinto il Consiglio comunale a rivedere i legami contrattuali tra il Comune e la SOGET spa.

Sebbene non riusciamo ancora a capire cosa abbia spinto la maggioranza a bocciare una proposta del gruppo consiliare di centrosinistra che andava esattamente in questa direzione, salvo poi approvarne una quasi identica firmata dall'UDC e dal centrodestra, scopriamo con estremo stupore e piacere che alcuni assessori e consiglieri del PDL, che ieri erano per l'esternalizzazione dei servizi, oggi sono invece per l'affidamento interno degli stessi.

-Ads-

E' fuori luogo in questo contesto ricordare ai cittadini, e soprattutto agli elettori del centrodestra, che la precedente amministrazione Mazzola è caduta proprio per la questione delle esternalizzazioni. A differenza comunque di chi oggi intende solo cavalcare la polemica, noi non vogliamo indossare a tutti i costi i panni della vittoria. Né tantomento vogliamo saltare sul carro del vincitore per farci ammirare. Piuttosto rivendichiamo il nostro ruolo di coerenza e di opposizione dall'inizio alla fine! Con i fatti e non con gli appelli demagogici alla "opposizione costruttiva".

Il nostro unico scopo è quello di risolvere i problemi dei cittadini. E, grazie anche al nostro lavoro, oggi è stato fatto un passo molto importante in questa direzione! Lasciamo ad altri il compito di festeggiare per la vittoria o di piangere per la loro presunta sconfitta. Noi resteremo al lavoro, insieme ai Consiglieri comunali Cosimo Ferraioli e Lina Recussi, per cercare di capire come l'Amministrazione intende comportarsi nei confronti di quei cittadini che non solo non hanno ancora ricevuto gli accertamenti da parte dalla SOGET, ma anche di quelli che hanno già pagato le bollette sia dell'ICI che della TARSU.

Tutto questo in attesa che le recenti inchieste della magistratura facciano piena luce su alcune ombre che minano fortemente la credibilità del nostro paese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here