Giovane Italia, partecipazione massiccia al dibattito

0

La Giovane Italia Angri ringrazia i relatori ed il pubblico, che ha preso parte ed ha contribuito al successo del convegno “Pdl: dalla crisi al rinnovamento”. Un’iniziativa promossa ed organizzata dai giovani del Pdl, per fare chiarezza sul difficile ed incerto momento che stanno vivendo i partiti su scala nazionale, e per testimoniare che il processo di rinnovamento è già iniziato.

I lavori sono stati aperti dall’Inno di Mameli, cantato dal soprano Valentina Vitolo, e da alcuni articoli dello statuto del Popolo della Libertà, letti da Maria D’Aniello. Poi, la coordinatrice della Giovane Italia Angri, Maria Rosaria Attianese, ha spiegato le motivazioni del convegno, ha presentato il gruppo dei giovani di Angri, e alcuni di essi hanno relazionato sui valori: Rosario Villano (sicurezza e legalità); Emilia Raiola (meritocrazia); Rachele Limodio (solidarietà); Pasquale Tramontano (patria); Gian Maria Manzo (famiglia); Gianluca Attianese (vita).

Nel corso del convegno non solo sono stati offerti spunti di riflessione sui valori che appassionano e che spingono all’azione la Giovane Italia, ma sono stati anche evidenziati aspetti spinosi di alcune vicende di scottante attualità, senza paura, con coraggio e determinazione. In particolare il capogruppo del Pdl Angri, e delegato provinciale alla legalità, e ai rapporti con le forze armate e le forze dell’ordine, Antonio Squillante, ha fatto una panoramica sulle problematiche politiche che attanagliano il contesto locale, e ha posto l’accento, in maniera incisiva, sui punti di forza, sulle sfide, e sul futuro del Popolo della Libertà alla vigilia degli attesi congressi.

Coinvolgenti gli interventi dei Senatori Antonio Paravia e Giuseppe Esposito. Nello specifico, il Senatore Paravia ha tracciato le linee del percorso storico della destra italiana, facendo anche un rapido excursus sulla giovane storia del Pdl. Il senatore Esposito, invece, ha acceso gli animi dei presenti con spunti di riflessione sulla situazione politica attuale, puntando i riflettori sulla necessità di un cambiamento, per stringere legami più forti con il territorio. Interessante anche l’intervento di Gianfranco D’Alessandro, coordinatore regionale della Giovane Italia, che ha parlato della sua esperienza al Parlamento Europeo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here