Città di Angri, Montella grinta e gol per centrare la salvezza

0

Corre, lotta e suda la maglia il giovane Giuseppe Montella alla sua prima esperienza nel campionato di Eccellenza con la casacca della “Città di Angri”. Il baby “puntero” si sta rivelando la vera sorpresa del torneo imponendosi all’attenzione degli addetti ai lavori per l’impegno profuso nell’arco dei novanta minuti e per le qualità tecniche che lo hanno portato ad essere il calciatore più prolifico della compagine rossoblù.

Cresciuto nelle giovanili della Paganese, Montella non ha esitato in estate ad accettare la proposta del sodalizio angrese coronando il sogno di giocare nella sua città e di calcare il terreno del Pasquale Novi.

L’attaccante angrese nel torneo di Eccellenza è andato già a segno cinque volte dimostrando di aver ottime capacità realizzative. Classe ’93 risulta essere uno degli attaccanti più giovani ma a dispetto della tenera età ha saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano nello scacchiere angrese.

Prima De Virgilio e poi Grottola hanno puntato sulle doti del diciottenne attaccante abile nell’infilarsi tra le maglie delle difese avversarie.

Fiuto del gol e tanto movimento sono le armi letali di Montella che conta di rimpinguare il bottino di reti nella sua prima apparizione nel massimo torneo regionale.

La società capeggiata da Luca De Virgilio ha inteso accogliere la proposta del dirigente Mimmo Battipaglia che ha voluto fortemente Montella ad Angri nella passata sessione estiva del calcio mercato.

La rete messa a segno sabato scorso nella rocambolesca partita persa con la Virtus Ippogrifo Sarno non ha smorzato l’entusiasmo del cannoniere rossoblu.

“E’ stata una gara stranissima – commenta Montella – credevamo di avere la partita in mano ed invece è successo quello che non sarebbe dovuto accadere”. La battuta d’arresto non ha scalfito la serenità del gruppo. “Siamo un collettivo affiatato determinato a lottare sino alla fine e cercheremo di fare il massimo con l’intento di riuscire a centrare quanto meno l’accesso ai play-out e poi giocarci la permanenza in categoria”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here