Rinforzi per Mauri, in arrivo Recussi e Longobardi???

0

Novità importanti potrebbero mutare lo scenario politico in seno al consiglio comunale che potrebbe (condizionale d’obbligo) registrare una fase di “rafforzamento” con l’arrivo in maggioranza di due pedine in grado di surrogare l’allontamento di qualche consigliere “disobbediente” messo alla porta da Mauri.

Il primo cittadino potrà dormire sonni tranquilli poiché anche alla luce di una potenziale diaspora è pronto ad accogliere tra le proprie fila due nuovi consiglieri, Lina Recussi e Gaetano Longobardi.

-Ads-

Le notizie che trapelano da palazzo di città appaiono abbastanza indicative con gli esponenti di pd e pdl che con assiduità frequentano la stanza del governatore dorianonegli ultimi giorni. Tuttavia, le indiscrezioni dovranno essere seguite dall’ufficializzazione del passaggio di Recussi e Longobardi nella compagine di Mauri, anche se non è difficile ipotizzare un sostegno “mascherato”, almeno nella prima fase.

Il potenziale passaggio della Recussi sarebbe caldeggiato da un ristretto gruppo di esponenti del partito democratico che avrebbero già espresso parere positivo circa l’intesa con la maggioranza di governo.

Un’azione che andrebbe a lacerare la compagine di centro sinistra poiché le altre compagini (IDV e Sinistra per Angri) hanno già in passato ribadito la necessità di rispettare la volontà dell’elettorato restando all’opposzione. Un concetto più volte ripetuto dal capogruppo Cosimo Ferraioli che anche nel corso della trasmissione televisiva “Piazza Doria” ha escluso accordi con Pasquale Mauri.

L’approdo in maggioranza di Longobardi e Recussi consentirebbe al primo cittadino di vivere con assoluta serenità il percorso politico-amministrativo liberandosi della fastidiosa presenza di qualche consigliere che in questi giorni ha mostrato insofferenza circa l’operato del sindaco.

Resta da accertare il ruolo di una parte del pd, primo partito del cartello di centro sinistra, che con tale operazione potrebbe garantire visibilità e poltrone a qualche esponente rimasto vittima della gestione scellerata che ha portato al tracollo il centro sinistra angrese negli anni passati. Al Pd sarebbe stata garantita la gestione del Castello Doria, preludio alla defenestrazione dell’assessore Peppe Mascolo?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here