Forum dei giovani ancora polemiche

6

Indetto il bando per l’iscrizione al forum dei giovani ed è subito polemica. Per votare e candidarsi bisogna compilare un modulo. Una novitá introdotta dalla giunta Mauri che porta a censire i ragazzi dai 16 ai 32 anni. «E’ intento dell’amministrazione – spiega il consigliere di maggioranza De Simone – favorire al massimo la partecipazione dei giovani a questo strumento, disciplinato dal regolamento che stabilisce il numero, le caratteristiche e le competenze. Saranno membri di diritto del forum, ma senza diritto di voto, i rappresentanti degli istituti superiori e i rappresentanti delle associazioni che si interessano di problematiche giovanili. •

«Rispetto al passato – dichiara Mauri – non sará un forum caratterizzato dall’aspetto politico, ma dalla partecipazione dei giovani che liberamente potranno eleggere i loro rappresentanti». Mauri precisa che l’iscrizione ha l’obiettivo di evitare che il giorno delle votazioni ognuno possa mettere in atto una sorta di accaparramento dei voti.

-Ads-

«La vera novitá di questo paese siamo noi, – afferma l’assessore Anna Maria Russo – che vogliamo assicurare la democrazia garantendo le regole». Di avviso diverso sono alcuni movimenti politici giovanili, quali Avanguardia e Nova luce, che contestano alcuni punti relativi allo statuto. 

«Il regolamento- spiega Aldo Sabatino, di Avanguardia – limita la partecipazione dei giovani, perché per essere elettori devono iscriversi preliminarmente. E’ un modello che consideriamo antidemocratico. Poi c’è un forte squilibrio a favore dei consiglieri. E non capiamo perché l’assemblea può solo deliberare sulle proposte sociali».  Maria Paola Iovino (laCittà)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here