Rifiuti fuori orario, fioccano le multe

7

Francesco Rossi – Iniziano a fioccare multe salate per chi sversa rifiuti fuori orario e fuori luogo, pugno duro dell'Amministrazione comunale ad Angri. Dopo l'opera di sensibilizzazione nelle parrocchie, nelle scuole e con la distribuzione dei volantini illustrativi in occasione delle manifestazioni natalizie, da qualche giorno ad Angri sono iniziati i controlli a tappeto per punire chi conferisce i rifiuti nei luoghi non deputati e negli orari non previsti dal servizio di raccolta differenziata gestito dalla società partecipata «Angri Eco Servizi», che da due lustri ormai procede nella cittadina dell'Agro con alterne fortune, e sembra al momento attestarsi sul 38-40% della popolazione complessiva.

Una sanzione da 103 euro è stata già comminata a due cittadini per aver sversato i propri sacchetti di rifiuti in un luogo periferico non deputato alla raccolta ed in orario pomeridiano, ed altre potrebbero seguirne già dalle prossime ore. «Considerando che una minoranza di cittadini si ostina a non osservare le norme della raccolta differenziata e a non curarsi del decoro urbano – spiega il sindaco Pasquale Mauri nell'illustrare l'iniziativa intrapresa di concerto con l'assessore all'ambiente Gianfranco D'Antonio e gli altri componenti della giunta comunale – l'Amministrazione ha deciso di adottare la linea della tolleranza zero».

-Ads-

Polizia municipale, guardie ambientali e protezione civile scendono in strada ed effettueranno controlli su tutto il territorio al fine di sanzionare: il deposito dei rifiuti fuori orario o nei giorni non previsti con sanzioni che vanno da 10 a 103 euro; il deposito dei rifiuti non differenziati con sanzioni da 15 a 154 euro; l'abbandono dei rifiuti su aree e spazi pubblici con sanzioni da 51 a 516 euro, e l'abbandono delle deiezioni canine con sanzioni da 10 a 103 euro; e l'affissione abusiva con sanzioni da 103 a 1032 euro.

«Rispettare la città è il primo obiettivo di tutti», è lo slogan della campagna di sensibilizzazione avviata da metà novembre con la riproposizione del calendario della raccolta differenziata a cura dell'unità operativa complessiva del Comune «Comunicazione, Formazione e Innovazione» coordinata da Mauro Santaniello. In precedenza, da fine novembre a fine dicembre, consiglieri ed assessori comunali di maggioranza dal pulpito delle chiese avevano «catechizzato» i cittadini a rispettare le regole basilari del vivere civile (dal conferimento della spazzatura secondo il metodo della raccolta differenziata nei giorni e negli orari previsti all'uso del sacchetto e della paletta quando si accompagna in strada il proprio cane a fare i bisogni, per finire al parcheggio disciplinato delle proprie autovetture negli appositi stalli), promuovendo un «sermone itinerante» per le cattedrali della città, in occasione delle celebrazioni eucaristiche del sabato e della domenica.

Un mese di prevenzione, cui è seguito l'inasprimento delle sanzioni per chi continuerà a non rispettare le regole, e dovrà fare i conti con i frequenti pattugliamenti di caschi bianchi e volontari. «L'Amministrazione comunale da me guidata si sta impegnando sin dal suo insediamento a contrastare lo sversamento fuori orario e fuori luogo dei rifiuti – sottolinea Mauri – e dopo aver avviato una prima fase di sensibilizzazione che ha coinvolto parrocchie e scuole, a giorni partirà una massiccia campagna di comunicazione per catechizzare i cittadini sui propri doveri civici, che prevede controlli a tappeto e sanzioni per chi attua comportamenti che stridono con la civile convivenza.

Quest'Amministrazione sta investendo molto per ridare lustro e dignità alla città sia risistemando l'arredo urbano ed il verde pubblico, sia organizzando eventi in grado di attirare persone dai paesi limitrofi. Mi sembra giusto, quindi, che anche i cittadini collaborino».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here