US Angri, contro la capolista si gioca a Sarno. Reintegrati Amita e Majella

1

La seconda gara a porte chiuse l’Angri la giocherà sul neutro di Sarno. I grigiorossi, allo “Squitieri”, tenteranno l’assalto al Francavilla per continuare il cammino positivo ripreso domenica scorsa con il pareggio contro la Capriatese. Sul ricorso presentato dai casertani per una presunta posizione irregolare nel tesseramento di Cascella, la società è tranquilla e ritiene che verrà confermato il risultato del campo. Già ieri, in vista del prossimo impegno, i doriani hanno sostenuto una sgambatura di prova sul sintetico sarnese contro l’Ippogrifo.

Il tecnico Giampiero Nocera: “Credo che ci siamo messi alle spalle il momento psicologico negativo. Il pareggio di domenica fa molto morale. Ho visto i ragazzi lavorare con umiltà e ognuno ha messo da parte la sua storia personale, mettendosi in discussione e ripartendo da zero. Abbiamo capito che non siamo la squadra da sette sconfitte consecutive, ma che, invece, ce la giochiamo con tutti”.

Sul fronte mercato, si vocifera di un ritorno dell’ex capitano, tra l’altro angrese, Antonio Amarante, che ha rescisso con la Turris. Nocera commenta: “Se, alla riapertura delle liste, decidiamo di intervenire sul mercato, Amarante è sicuramente un elemento che prenderemo in considerazione, come ne prenderemo in considerazione anche altri”.

Sul punto, l’allenatore ci tiene, però, a sottolineare: “Sul fronte acquisti, credo che quello più importante sia la riconquista della fiducia dei tifosi. Questi ragazzi hanno bisogno dei sostenitori veri che possono rappresentare l’uomo in più. La salvezza si costruisce insieme e noi lavoriamo per raggiungerla con grande impegno. Tutti devono fare la loro parte perché non è più il tempo delle divisioni”.  gaetano ferrentino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here