Sconfitta per la Libertas (2-1)

1

Puteolana 1909 2: Esposito, Barba, Ceci, Perisano (dal 40° st Costagliela), Chiocca, Mangiapia, Astuti, Caccavale, Grande, Maddaluno, Di Bernardo. A disposizione; De Angelis, Lubrano, Volpe, D’Isanto, Ursomanno, Nasto. Allenatore; Seno

Libertas Angri 1980 1: Coppola, De Marinis A (dal 37° st Loreto), De Sio, Parlato, Del Sorbo, Conte, Giardiello, Criscuolo (dal 43° st Di Riso), Cuomo, Giordano, Esposito (dal 34° st Tortora). A disposizione: De Marinis R., Catania, Siena, Ingenito. Allenatore: De Virgilio

Arbitro: Minicozzi di Benevento Assistenti: Addonizio e Cristiano di Frattamaggiore. Ammoniti: Esposito (P),Barba (P), Ceci (P), Perisano (P), Chiocca (P), Maddaluno (P), De Marinis A (A), Giardiello (A), Giordano (A).

Espulsi: Grande (P) al 44° st per doppia ammonizione.

Note: Spettatori 100 circa, campo in buone condizioni, recuperi 1° tempo 2 minuti, 2 tempo 3 minuti

Parte con la giusta grinta l’Angri che sin dai primi minuti della partita imbastisce buone trame di gioco rendendosi pericolosa in varie occasioni con cross filtranti ad opera di De Marinis ed evidenziando ancora una volta la carenza di un buon rifinitore. Ma la prima occasione è della Puteolana che su calcio di punizione dal limite galvanizza il giovane pipelet Angrese Coppola che con un magistrale colpo di reni devia in angolo la palla calciata da Astuti destinata in rete sotto la traversa. Ma l’Angri non demorde e al 26° raggiunge il meritato ventaggio, palla da Criscuolo sulla destra per De Marinis, triangolazione al vertice dell’area avversaria con Giardiello che di tacco restituisce a De Marinis, di prima intenzione cross dalla destra in area piccola preda di Cuomo che non si lascia intimorire dall’uscita del portiere e sigla il vantaggio.

A questo punto l’Angri sembra tirare i remi in barca e cerca di amministrare il risicato vantaggio, cercando di approfittare in contropiede di eventuali errori avversari e sfiorando più volte il raddoppio, ma purtroppo è la solita Angri, brava ad impostare ma non a finalizzare tutto quello che crea, e così sono i locali che si rendono pericolosi su due calci da fermo che solo la buona vena dell’estremo difensore riesce a neutralizzare. Il secondo tempo vede in campo una Puteolana più spavalda con gli ospiti che cercano di opporsi alla pressione avversaria. Il pareggio al 10° del secondo tempo nasce dall’ennesimo calcio di punizione dal limite, palla calciata con violenza da Astuti che passa sulla testa della barriera e termina in rete, nulla può il giovane portiere Coppola.

La Puteolana sembra rigenerata dal gol mentre l’Angri si smarrisce, il vantaggio dopo appena cinque minuti, al 15° Grande ben servito in profondità sul filo del fuorigioco sigla il raddoppio. Ora è la Puteolana che cerca di addormentare la partita mentre gli ospiti sembra non abbiano più la forza necessaria per reagire. Al triplice fischio gioia per i locali per la prima vittoria in campionato e grande amarezza degli ospiti per aver gettato al vento una ghiotta occasione per risalire in posizioni più tranquille di classifica. VINCENZO MAZZA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here