Il PD tra proposte e nuovi incarichi

1

Nella prima riunione di direttivo dopo la pausa estiva, il Partito Democratico, ha avviato la nuova stagione politica partendo dalla nomina del Presidente individuato nella persona di Francesco Buonaventura e la formazione della segreteria stabilendo compiti e ruoli è importante per un lavoro fluido e scorrevole sul territorio. Sono stati nominati: Gina Fusco per le comunicazioni; Giovanni D’Acunzo per l’organizzazione; Salvatore La Mura tesoriere; Aniello Atorino per le politiche giovanili e i rapporti con le associazioni.

“Inoltre abbiamo partoritol’idea di formare dei gruppi di lavoro, – precisa la segretaria Antonietta Giordano – per la valutazione delle varie problematiche sul territorio, si è realizzata con l’impegno dei partecipanti a portare avanti le tematiche toccate dalle varie commissioni: bilancio e sviluppo; servizi sociali e sanità; urbanistica territorio e ambiente; scuola cultura sport e tempo libero; con il coinvolgimento di tutti coloro che vivono il territorio quotidianamente e che proprio questo può farli diventare autori di proposte risolutive”.

L’azione del partito democratico angrese sta diventando incisiva e costante nel controllare l’attività amministrativa del governo Mauri. “Il partito ha discusso, tra le altre cose, – annuncia la segretaria – sul disagio causato ai cittadini dalla mancanza di uno sportello GORI ad Angri, infatti per poter usufruire dell’abbattimento adan indebitamente iscritto in fattura, ci si deve recare presso lo sportello di Scafati. Si suggerisce all’amministrazione di istituire un punto, anche presso l’URP, per problematiche GORI”.

Tiene sempre banco la questione relativa alle consulenze affidate dal sindaco Mauri. “Voglio precisare – confida Cosimo Ferraioli – che nessuno vuole attaccare la professionalità delle persone nominate da Mauri, ciò che contestiamo è il metodo utilizzato per assegnare gli incarichi e l’assoluta indifferenza del Governo cittadino che continua a distribuire incarichi e consulenze sprecando il denaro pubblico”.

“A mio avviso – continua il capogruppo del PD – quella di creare una nuova area di competenza in seno all’ Ente è un disegno già precostituito, in effetti il Sindaco è stato bravo prima ad individuare un consulente per la comunicazione e poco dopo tempo ha creato l’ unità operativa complessa, siamo curiosi di sapere con quali normative è stata introdotta visto che prevede una modifica della pianta organica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here