Sorrentino apre all’opposizione: “pronti a votare le loro proposte”

0

Ad Angri è evidente che tra i banchi delle opposizioni consiliari vige una situazione particolare. “Ciò che colpisce negativamente – spiega l’Assessore al Bilancio Giacomo Sorrentino – è l’assenza dei consiglieri di opposizione, che ormai è diventata prassi.” “Comprendo che ci possano essere le assenze per i motivi più vari, ma non si può reiterare all’infinito questo atteggiamento. Chiedo ai Consiglieri un gesto di dignità, ovvero se intendono così perseverare, è opportuno che si dimettano per permettere l’ingresso in Consiglio a Consiglieri più motivati.”

“Se loro non hanno più voglia di rappresentare i cittadini tra le file dell’opposizione, – continua l’Assessore Sorrentino – posti in cui siedono in quanto votati dagli angresi, è giusto che si dimettano, e che di conseguenza facciano subentrare i primi non eletti che sicuramente hanno tanta voglia di rappresentare i cittadini” e di condurre attivamente una sana, lecita, e sacrosanta azione di opposizione. L’assessore al Bilancio Sorrentino evidenzia che da quando l’amministrazione capeggiata da Pasquale Mauri si insediata è stato chiesto a tutte le parti, e in particolare alle opposizioni, di partecipare al governo della città di Angri.

“Ci è stato ribadito più volte dalla minoranza – spiega Giacomo Sorrentino –che non erano interessati a partecipare al governo, preferendo l’azione di opposizione. Per noi la campagna elettorale è finita ora pensiamo solo a portare la normalità ad Angri ed a condividere iniziative per la crescita economica, culturale, e sociale del paese, per cui se i consiglieri di opposizione ci fanno proposte per il bene della città noi siamo disponibili a votarle.”

L’atteggiamento di apertura verso le opposizioni viene testimoniato dal fatto che quando il consigliere d’opposizione Antonio Squillante ha chiesto di apportare modifiche ad alcuni regolamenti, queste sono state votate all’unanimità. Nell’ultimo consiglio comunale era presente soltanto Antonio Squillante, e l’Assessore Sorrentino dichiara che nonostante la divergenza di opinioni, di questo gli va dato merito perchè è sempre presente in consiglio comunale e dibatte su ogni questione.

“Ciò vuol dire che lui si impegna per il paese.- afferma Giacomo Sorrentino – Chiaramente le sue posizioni sono diverse dalle nostre, inoltre porta avanti un’azione di segno opposto alla nostra e che non condividiamo, ma la democrazia insegna che guai se non fosse così!” In relazione alle dichiarazioni del capogruppo consiliare del PDL in riferimento alla valutazione di segno contrario del metodo utilizzato per il finanziamento del debito fuori bilancio all’ordine del giorno nel consiglio comunale di Giovedì scorso, afferma Giacomo Sorrentino “noi abbiamo deciso di finanziare il debito di quattrocentosedicimila euro nati nell’amministrazione Mazzola, quando Antonio Squillante era vice Sindaco e Assessore a Bilancio, perché dopo un’attenta e scrupolosa analisi dei residui attivi e dei residui passivi siamo giunti alla conclusione che degli otto milioni di avanzo di amministrazione, dopo averne vincolato una buona parte, era opportuno destinare quattrocentosedicimila euro per coprire il debito fuori bilancio di cui si discute, debito, tra l’altro, ripeto, non imputabile alla nostra amministrazione.”  Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here