Pari senza reti per la Libertas

0

Libertas Angri 0 Maurilius Vesuvio 0

Libertas Angri 1980 0: De Marinis R., Ingenito (19° st Novi), De Sio, Parlato, Del Sorbo, Parlato, Conte (45° st Cuomo), Giardiello, Cesarano, Esposito, Giordano, Tortora (dal 44° st De Marinis A) A disposizione: Coppola, Siena, Di Riso, Loreto.. Allenatore: De Virgilio

-Ads-

Maurilius Vesuvio 0: Sorrentino, Esposito F, Zobel, Mele (10° st Marino), Pennello, Mastromarino, Del Prete (1° st Allocca), Iodice, Esposito P., Vitale, Sgambati (35° st Di Napoli). A disposizione; Migliore, Civita, Carpino, Della Rocca. Allenatore; Somma A

Arbitro: Zollo di Benevento Assistenti: Losco e Pierno di Nola.

Ammoniti: Iodice (M), Sgambati (M). Note: Spettatori 200 circa, campo in buone condizioni, recuperi 1° tempo 2 minuti, 2 tempo 3 minuti

Una partita dai due volti quella disputatasi oggi al Novi di Angri. Un primo tempo abbastanza attendista delle due squadre schierate in campo con una leggera prevalenza della squadra ospite, che comunque non impegnava più di tanto il portiere avversario. Il secondo tempo riusciva a regalare agli oltre duecento spettatori qualche buona trama di gioco con almeno tre nitide palle gol per l’Angri. Al 25° su calcio di punizione dai venti metri, Giordano lasciava partire un forte tiro che superata la barriera si stava infilando in rete ma il portiere avversario riusciva all’ultimo momento a intercettare la sfera e a deviarla sopra la traversa.

Al 35° Esposito C, su passaggio di Cesarano si incuneava nell’area avversaria superando anche il portiere in uscita, ma calciava debolmente permettendo al difensore avversario di salvare sulla linea. Al 42° su calcio d’angolo per l’Angri Tortora ribatteva in rete, respinta dal portiere sui piedi di Esposito che tenta il pallonetto, palla intercettata dal difensore avversario che di prima intenzione rinvia lungo. L’Angri tenta sino al fischio finale di fare risultato pieno, ma la retroguardia ospite non lascia più spazi fino al fischio finale, tutto sommato una partita piacevole con il risultato che stà un po’ stretto alla compagine di casa VINCENZO MAZZA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here