Amalia Scoppa alla guida del PDL donna

0

“Io vorrei innanzitutto ringraziare tutti gli amici, vecchi e nuovi, che mi hanno sostenuta in questi mesi. E’ la mia prima esperienza politica e sentire intorno tanto affetto e stima mi incoraggia a proseguire su questo cammino. In particolare Antonio Squillante per la fiducia dimostrata nei miei confronti. Sono consapevole dell’importanza e della delicatezza del ruolo che mi chiamate a ricoprire e per questo motivo chiedo a voi tutti di essermi vicini e di continuare a sostenermi affinchè questo strumento di cui il Partito si viene a dotare sia efficace ed utile.

Il PDL Donna Angri deve essere un organismo che fa politica e che fa politica per le donne, e difendere i diritti dei cittadini a maggiore rischio di esclusione sociale. Il nostro movimento deve lavorare con il Partito per trattare ogni tema nel rispetto delle diverse sensibilità. Sta a noi decidere se è un organismo pletorico ed inutile, di facciata, fatto perché deve esserci, oppure un qualcosa che vogliamo abbia davvero senso e utilità, un luogo di confronto vero e che contribuisca a migliorare una situazione difficile. Finalmente, possiamo avere uno spazio dove si possa parlare non per fare sterile filosofia, ma piuttosto proposta e ideazione.

”Così introduce la coordinatrice di PDL Donna Angri, Amalia Scoppa. rivolgendosi al vice presidente della provincia di Salerno Anna Ferrazzano in occasione dell’incontro – convegno ad Angri sul bilancio di genere, e continua: “ Già da mesi il PDL Donna Angri è impegnato in un importante progetto sociale: la promozione di una campagna di sensibilizzazione sui Disturbi specifici dell’apprendimento. Un tema a me particolarmente caro in quanto opero in questo settore da molti in anni come Pedagogista, e collaboro con il CNR quale esperta nello studio e nella progettazione di tecnologie cognitive. Abbiamo già realizzato, con un team di esperti, un opuscolo informativo per insegnanti e genitori sui D.S.A., che sarà distribuito nelle scuole primarie il prossimo Novembre”.

La dottoressa Scoppa spiega che i DisturbI SpecificI di Apprendimento riguardano in Italia circa il 4% della popolazione scolastica. Molto spesso però non sono riconosciuti o la diagnosi avviene solo tardivamente. I bambini con DSA, perciò, vengono a lungo considerati dai loro genitori e a volte anche dagli insegnanti come svogliati, pigri, se non, addirittura, poco intelligenti.

“Con percorsi specifici di formazione e di informazione per l’identificazione precoce dei D.S.A. possiamo garantire a questi bambini pari opportunità di apprendimento.” Inoltre abbiamo organizzato per il 5 Marzo un Incontro di sensibilizzazione sulla Dislessia, in cui interverrà il Direttore della Lega del Filo d’oro di Osimo, Prof. Mauro Coppa, considerato tra i maggiori esperti a livello nazionale.

L’evento si terrà presso la Fondazione Peppino Scoppa, che L’Assessore Ferrazzano, prima dell’incontro alla sede del PDL, ha visitato complimentandosi con la famiglia Scoppa e l’equipe sanitaria per la struttura “ che senza dubbio- conclude l’Assessore- Ferrazzano- costituisce un fiore all’occhiello nella Provincia di Salerno, soprattutto perchè in cui ogni stanza del Centro si percepisce amore, cura e dedizione. “  Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here