AngriSoccer, Rega piazza cinque colpi!

0

Acquisti di qualità per creare un gruppo competitivo e accrescere la caratura tecnica della squadra in vista del prossimo campionato di Promozione che vedrà l’Angri Soccer ai nastri di partenza per l’ennesimo anno. La società si è data un nuovo assetto coinvolgendo dirigenti che conoscono la realtà calcistica.

La nuova dirigenza ha da subito intrecciato una serie di contatti necessari per rinforzare lì’organico e fornire una solida organizzazione tecnica. Il ritorno in sella del direttore generale Mimmo Battipaglia consentirà alla dirigenza di poter confidare sulla professionalità e l’esperienza. Al diggì si è aggiunto un altro volto storico del calcio angrese quel Bruno Rega, sapiente conoscitore del calcio giovanile e artefice negli anni passati dei successi delle formazioni giovanili angresi. Rega si è messo subito al lavoro andando a cercare elementi giovani in giro per la regione.

“L’Angri Soccer è sempre stata all’avanguardia per quanto concerne il settore giovanile – afferma Rega – e la continuità sarà assicurata anche nella prossima stagione perché stiamo cercando di allestire una squadra imperniata sui giovani, ma che prevede la presenza di calciatori con una certa esperienza”. In tale ottica si inseriscono gli arrivi alla corte doriana del difensore centrale Catello Parlato, classe ’85, proveniente dal Ristor Lettere, Giuseppe Giordano, centrocampista classe ’81 nella passata stagione alla Libertas Stabia.

Agli esperti si aggiungono giovani interessanti quali Antonio Di Riso, ex Boschese, Bartolo Fantasia e Francesco Fantini, calciatori che Rega ha avuto alle sue dipendenze quando allenava la formazione Juniores dell’US Angri. “Il nostro obiettivo – conferma Bruno Rega – è di arrivare alla salvezza senza particolari affanni, puntiamo su calciatori che conosciamo bene dal punto di vista tecnico e sappiamo che hanno qualità in grado di portare la squadra a centrare gli obiettivi che ci siamo prefissati, ma l’attenzione è focalizzata anche sul settore giovanile che deve rappresentare il serbatoio della prima squadra e contiamo, nel corso della stagione, di lanciare in prima squadra qualche elemento della formazione Juniores allanata da Roberto Iannone”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here