Mauri, nel mirino del fuoco “amico”

0

Bocche cucite e tensione nella maggioranza retta dal primo cittadino Pasquale Mauri dopo il consiglio comunale riguardante l’approvazione dei debiti fuori bilancio. Un silenzio assordante funge da eco nelle stanze di Palazzo Crocifisso, le assenze giustificate per motivi personali di Nordino Fiorelli e Alfonso Conte paventano a pochi mesi dall’insediamento della giunta una prima resa dei conti, soprattutto, per quanto riguarda le nomine di sottogoverno e dei dirigenti comunali. Infatti, desta stupore la scelta del primo cittadino di confermare Giuseppe Bonino dirigente del settore economico finanziario non trovando un’alternativa credibile di gradimento alla maggioranza.

Molti politologi locali affermano che nonostante l’esperienza politica per la sua lunga carriera, anche Mauri inizia ad essere oggetto, come i suoi predecessori del fuoco “amico”, della sua maggioranza e vittima del narcisismo politico che invade tutti dopo una vittoria. Sul versante squisitamente partitico, invece, secondo i bene informati se pur il primo cittadino ha tempestivamente smentito, circolano ancora con insistenza delle voci negli ambienti salernitani del Partito Democratico di una certa sintonia tra Mauri ed il collega Vincenzo De Luca.

-Ads-

Tanto è vero che alcuni autorevoli dirigenti provinciali, addirittura, ipotizzano un prossimo matrimonio politico tra i due primi cittadini che dovrebbe essere celebrato il prossimo settembre. Dall’altro canto ci sono anche altre indiscrezioni che circolano riguardante una frattura verificatosi da una parte Mauri e Luigi Nocera pronti ad approdare alla corte di De Luca e dall’altra parte il segretario regionale Ciriaco De Mita che non fa nulla per trattenerli. Il motivo di questa frattura riguarda la decisione dell’Udc di rientrare della maggioranza provinciale e la esplicita richiesta del Presidente della provincia Edmondo Cirielli di tenere fuori il primo cittadino angrese colpevole di non aver votato il bilancio di previsione.

Il silenzio di De Mita lascia intendere secondo i suoi fedelissimi, di voler sacrificare il ticket Nocera-Mauri per salvaguardare e rafforzare l’accordo politico con Cirielli. In attesa di nuovi sviluppi politici, la maggioranza consiliare si prepara ad un nuovo consiglio comunale, nel quale, si dovrà discutere delle commissioni consiliari. Un bel banco di prova per vedere se i “mal di pancia” di qualche consigliere comunale verrà curato con qualche presidenza di rilevanza politica oppure si continuerà a navigare a vista in attesa delle ferie estive.   (tratto da "Il Nuovo Salernitano")

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here