Caterina Barba: “il mio impegno per la scuola”

0

L’Assessore alla Pubblica Istruzione Caterina Barba ha a cuore le problematiche che riguardano gli studenti ed ascolta con attenzione le richieste provenienti dalle realtà scolastiche per trovare adeguate soluzioni. Si pone, in buona sostanza, come la longa manus dell’amministrazione in materia di politiche scolastiche. Nella giornata che gli angresi dedicano alle solenni celebrazioni del loro Santo Patrono San Giovanni Battista, è stata deliberata, dalla Giunta comunale targata Mauri, un atto d’indirizzo circa la fornitura di arredi scolastici, che ha trovato, senza dubbio approvazione da tutti gli Assessori, dal vice Sindaco e dal Sindaco, ma che è stata ardentemente promossa e caldeggiata dall’Assessore Caterina Barba.

Non è né la prima né sarà l’ultima iniziativa promossa dall’Assessore con delega alla Pubblica Istruzione, che in più occasioni ha mostrato interesse e sensibilità verso le richieste e le problematiche provenienti dalle realtà scolastiche del territorio, infatti, come afferma lo stesso Assessore “tante altre proposte bollono in pentola”. Ieri mattina, dunque, in Giunta, l’Assessore Barba ha portato all’attenzione una problematica cui vuole trovare, di concerto con tutta la Giunta comunale, una soluzione, ovvero si è discusso su come rendere maggiormente confortevoli le ore trascorse negli edifici scolastici per gli studenti.

L’Assessore Barba evidenzia sia che nell’anno scolastico in corso sono pervenute numerose richieste da parte dei dirigenti del settore scolastico del territorio angrese, riguardo all’esigenza della fornitura di arredi scolastici, e sia che è intenzione dell’attuale amministrazione comunale, vigente a Palazzo Doria, soddisfare le suddette richieste, ovviamente compatibilmente con gli obiettivi fissati in sede di approvazione del bilancio comunale. Inoltre sottolinea che sarà compito degli uffici preposti effettuare uno studio sulla situazione attuale affinchè, in sede politica, si possa provvedere a predefinire opportune decisioni per offrire l’adeguato confort necessario e favorire un’ottimale permanenza nelle classi agli alunni.

Tutto quello che riguarda “il mondo della scuola” suscita un particolare interesse nei cittadini angresi, e non soltanto degli alunni, dei genitori degli studenti dei vari cicli e degli addetti ai lavori: basti pensare che il delicato tema delle politiche scolastiche è uno dei argomenti portanti durante le campagne elettorali. Nel mese di Giugno, quando gli edifici scolastici hanno chiuso i battenti e gli studenti sono ormai giunti alle meritate vacanze estive ( ovviamente con esclusione dei plessi e degli studenti impegnati nei vari esami finali) la politica angrese ha deciso di “non andare in vacanza” riguardo a questo punto, e di non rimandare o archiviare questioni e aspetti che hanno per oggetto problematiche attinenti alla sfera delle politiche scolastiche.

In tal modo viene tracciato un punto di partenza di una politica sensibile in tema di ascolto delle richieste provenienti dai protagonisti delle vicende scolastiche, di cui l’Assessore Barba si erge a paladina.   Maria Paola Iovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here