Longobardi attacca D’Antonio: “prima di parlare si documenti”

3

“L’assessore all’ambiente di Angri, Gianfranco D’Antonio, si documenti prima di lanciare accuse sulla mancata pulizia della Strada provinciale 185, che spetta invece al Comune” “Al Comune di Angri opera un vicesindaco con delega alle politiche ambientali che non sa neppure che la pulizia straordinaria dei suoli adiacenti alla Strada provinciale 185 non spetta alla Provincia, ma ai Comuni attraversati dall'arteria, pertanto invito d’ora in poi Gianfranco D’Antonio -a nome del gruppo PdL in consiglio comunale- ad informarsi prima di esprimere critiche e giudizi”.

Duro atto d’accusa del consigliere comunale del PdL, Gaetano Longobardi, nei confronti del vicesindaco dell’Amministrazione comunale retta dal sindaco Pasquale Mauri, Gianfranco D’Antonio, che ha criticato la Provincia per la mancata pulizia della Sp 185. La strada, lunga otto chilometri, collega San Marzano sul Sarno ad Angri, ed appare agli occhi degli automobilisti e dei pedoni ridotta ad autentica discarica, con alcuni tratti divenuti addirittura quasi impraticabili per i cumuli di rifiuti disseminati lungo i bordi della carreggiata. “La Provincia non è colpevole della mancata pulizia dell’arteria per il semplice motivo che non è sua competenza –sottolinea Longobardi- all’Ente di Palazzo Sant’Agostino spetta infatti soltanto la manutenzione della Sp”.

Detto ciò, Longobardi consiglia a D’Antonio, “che dimostra di essere inesperto sulla materia ed evidentemente non adeguato al ruolo che ricopre”, ad “informarsi e documentarsi prima di esprimere giudizi che possono soltanto confondere le idee ai cittadini in merito ad efficienze ed inefficienze dei diversi Enti chiamati in causa!”. In ogni caso, la Provincia ha già provveduto a diffidare il sindaco di Angri a ripristinare “la dignità e la vivibilità” dei suoli adiacenti alla Strada provinciale 185.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here