Saporito a confronto con l’Amministrazione

1

La “Nuova Comunità Locale” che alle recenti elezioni amministrative è stata rappresentata dal candidato Sindaco tonino Saporito ha incontrato il Primo cittadino pasquale Mauri per analizzare e discutere delle condizioni in cui versano alcuni edifici scolastici. In particolare, l’esponente di centrosinistra ha focalizzato l’attenzione sulla struttura dell’ex asilo nido comunale che nei prossimi mesi sarà oggetto di lavori per consentire l’tulizzo dei locali che ospiteranno alcuni uffici comunali e la segreteria della Scuola media “Opromolla”.

“Abbiamo sottolineato – commenta Saporito – l’importanza e la necessità di un rilancio della centralità del Consiglio Comunale e delle sue prerogative di indirizzo e programmazione a partire dalla scuola dell’obbligo e al diritto allo studio. La fatiscenza e il degrado dell’edilizia scolastica sono le prime cause da rimuovere per affermare il diritto allo studio e la frequenza scolastica. Angri ha bisogno di una scuola aperta e innovativa dove la conoscenza diventi strutturale continua e partecipata”. Il gruppo legato a Sapoito ha posto all’attenzione dell’amministrazione comunale la possibilità di valutare nuovi strumenti in grado di consentire al Comune la riduzione dei costi per la gestione delle strutture.

-Ads-

“Abbiamo chiesto di utilizzare la normativa del “Conto Energia” negli interventi edilizi degli edifici scolastici con panelli solari, recupero delle acque piovane ed altre tecnologie che consentono un notevole risparmio di energia con un conseguente abbattimento dei costi di gestione. Abbiamo rilanciato la proposta dell’associazione angri@ttiva per la realizzazione della “Casa delle Scienze” laboratorio tecnologico-scientifico che si deve realizzare sul nostro territorio per la crescita della conoscenza dei nostri bambini, lo si può con la partecipazione dei cittadini e di tutti coloro che vogliono dare una mano allo sviluppo civile e culturale della città”.

All’incontro erano prsenti anche l’assessore alle politiche scolastiche Caterina Barba e l’assessore alla Cultura Peppe Mascolo. L’Amministrazione Comunale e il Sindaco dopo un concreto e franco confronto sui temi generali e in particolare quelli sopra indicati si è convenuto che: su alcune urgenze come l’edilizia scolastica di rincontrarsi a monitoraggio effettuato da parte dell’amministrazione, per l’individuazione di un’immobile da destinare per la realizzazione della “Casa delle scienze” di riparlarne a settembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here