Pasquale Mauri-Marcello Ferrara, ritorno di fiamma?

8

Arturo Sorrentino è il presidente del consiglio comunale. Il giovane esponente della maggioranza, alla sua prima esperienza amministrativa, avrà il compito di fare da garante al parlamento cittadino. L’elezione è giunta in maniera inopinata poichè con i soli voti della maggioranza Sorrentino non avrebbe potuto festeggiare la nomina, ma grazie al sostegno del consigliere d’opposizione, Marcello Ferrara, il civico consesso ha registrato l’investitura del nuovo presidente.

L’appoggio di Ferrara potrebbe fornire una chiave di lettura nuova sotto l’aspetto politico e potrebbe anticipare un ritorno di fiamma tra il Sindaco Mauri e il funzionario dell’Arpac che nel recente passato hanno condiviso anni di militanza nell’Udeur di Mastella. Non a caso la maggioranza compatta ha fatto convergere i voti su Ferrara in occasione dell’elezione del vicepresidente.

-Ads-

Una designazione verbalmente rifiutata dal neo vicepresidente, ma ufficialmente valida poiché non vi sarebbero documenti ufficiali che attestano la rinuncia. Mauri fortificherebbe la maggioranza.

Occorrerà comprendere se Ferrara sarà un altro tassello della compagine mauriana o si tratta di un potenziamento occasionale della compagine di governo.

La volontà del capogruppo della civica “Battiti Per Angri” ha mandato in frantumi le proposte arrivate dai banchi dell’opposizione. Il centro sinistra in aula aveva avanzato la candidatura di Lina Recussi, mentre il centro destra, guidato da Antonio Squillante, aveva indirizzato l’attenzione sul nome di nordino fiorelli ex presidente del consiglio nell’amministrazione Mazzola.

L‘idea di Squillante ha indispettito il Primo Cittadino che per spezzare gli equilibri nell’opposizione ha lanciato la proposta a Ferrara che ha raccolto l’invito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here