Esaurite le nomine ora il Governo è atteso per dare risposte alla città

0

Lavora alacremente il governo cittadino per affrontare con assoluta determinazione le problematiche del territorio. L’esecutivo, d’intesa con il Primo Cittadino, sta deliberando provvedimenti per assestare la macchina organizzativa che dovrà contribuire attraverso operazioni mirate al recupero e al rilancio di diversi settori.

Le critiche per le consulenze e per le nomine disposte dal sindaco Mauri nutrono il dibattito politico. I quasi duecentomila euro assegnati all’esperto in comunicazione hanno aperto un aspro dibattito in seno ai gruppi consiliari che accusano il Sindaco di aver scelto un esterno alla pianta organica nonostante la presenza in organico di figure speculari. La diatriba è destinata a placarsi perché il Sindaco nel frattempo ha ripreso a produrre nomine.

La Giunta, con delibera numero cinque datata sei maggio, ha provveduto alla formazione del nucleo di valutazione assegnando l’incarico di presidente a Salvatore Del Sorbo che riceverà un compenso di diecimila euro annui. Il nucleo sarà costituito da altri due componenti individuati in Luigi De Mela e Antonino Morvillo che presteranno servizio per sette mila euro annui.

Nella medesina seduta di Giunta, con delibera numero sei, è stato formato anche il nucleo di controllo gestione comunale cui faranno parte Antonio Fattoruso, ex assessore della Giunta La Mura, e Martino D’Aniello, figura di riferimento del navigato consigliere comunale Bonaventura Manzo. Entrambi i membri dell’organismo municipale percepiranno settemila euro all’anno. Riordinati gli organi di controlllo e di vigilanza delle attività comunali ora il Primo Cittadino dovrà sciogliere le riserve in merito al team che andrà a comporre lo staff guidato da Adele Limodio.

Mauri ha garantito di contenere le spese di gestione e di affidare ad una serie di professionalità locali il compito di coadivuarlo, a titolo gratuito, per trovare soluzioni agli atavici problemi che affliggono la città doriana. Ultimate le nomine, il governo cittadino dovrà indirizzare le necessarie energie per fornire alla città risposte immediate relative anche ai problemi di modesta entità che paralizzano il vivere quotidiano. I futuri provvedimenti interesseranno i responsabili delle unità operative complesse.

Gli attuali “capi settore” resteranno in carica fino alla data del trenta giugno, ma la riconferma per molti potrebbe essere un’utopia. In pole-position per un cambio di guardia sono Giuseppe Bonino, attuale responsabile dell’unità economica-finanziaria, e il comandante della Polizia Locale, Rosario Cascone che potrebbe essere sostituito dal capitano Giuseppe Rivello, in forza al comando di Maiori e già responsabile dei caschi bianchi ai tempi del Governo La Mura. In odore di conferma ingegneri Benedetto D’Ambrosio, lavori pubblici, e Vincenzo Ferraioli, urbanistica e territorio.

La garanzia di funzionalità delle diverse divisioni della macchina organizzativa dovrebbe essere garantita dalla segretaria comunale Paola Pucci, punto di riferimento dei vari sindaci che si sono alternati nell’ultimo decennio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here