“Angri Città d’Arte”, gli eventi che valorizzano Angri e le sue bellezze

0

Una settimana ricca di appuntamenti che hanno visto protagonisti l’arte, la storia e la musica angrese.

La rassegna culturale della Pro Loco continua ad allietare le serate angresi con spettacoli che abbracciano diversi generi. L’obiettivo primario è quello di esaltare il territorio, gli artisti e le bellezze della città, offrendo alla popolazione momenti di spensieratezza e allegria sempre all’insegna della cultura.

-Ads-

Nell’ultima settimana si sono svolti infatti ben quattro appuntamenti che hanno dato spazio ad artisti locali e che hanno visto Angri protagonista con il suo patrimonio, le sue opere artistiche e le sue tradizioni.

Il 14 luglio ha visto in scena “CorEcorde”, il  gruppo musicale angrese diretto dalla spigliata e coinvolgente Barbara Guida. Questi cultori della tradizione popolare partenopea,  hanno rievocato l’atmosfera di un passato che sfugge alla modernità con il canto dei quartieri e cortili, accompagnato solo da strumenti a corda. Come dei veri menestrelli hanno riscosso il plauso degli spettatori che, non potendo resistere al richiamo delle note, si sono lasciati trasportare dal folklore, dalla cultura musicale, ballando tarantelle, pizziche, tammorriate, villanelle.

Il 15 è stata la volta di Maria Bolignano con la presentazione del suo nuovo libro “Profumo comico di donna”.  Attrice poliedrica dalla formazione teatrale che vanta una carriera ricca di collaborazioni con numerosi protagonisti del panorama teatrale, televisivo e cinematografico italiano, conosciuta anche per la sua partecipazione come comica a Made in Sud.  Un’artista campana dalla grande dote comunicativa, ironica, sagace, tagliente: un orgoglio per la nostra regione.

Il 16 lo spettacolo si è svolto nella chiesa della Santissima Annunziata.  Ad esibirsi la Corale di Sant’Alfonso Maria Fusco diretta dal maestro Giuseppe Aversa che insieme al gruppo musicale angrese “Doria Brass” diretti dal maestro Alberto Barba, ci hanno trasportato, con una raffinata esecuzione, in quella suggestiva atmosfera di vibrazioni e sonorità che solo la musica religiosa può donare alla mente e all’anima. Un ringraziamento al parroco don Antonio Mancuso per l’ospitalità.

Il 18 luglio protagonista è stata Angri con le sue ricchezze. “Angri Città d’Arte” ha dedicato una giornata anche alla riscoperta del patrimonio artistico e culturale angrese ritenuto tra i più importanti e ricchi dell’agro nocerino sarnese. Ad ideare e organizzare l’itinerario, tra storia e arte, è stata l’associazione “PanacèA”, che contribuisce fattivamente alla valorizzazione e conservazione del patrimonio culturale di Angri.

Lo storico Giancarlo Forino insieme al presidente di “PanacèA” Giovanni Rossi, hanno guidato i visitatori in un minitour tra la chiesa di San Giovanni Battista, il Palazzo Doria e l’intreccio di stradine del centro storico, per riscoprire quell’antico fascino che riporta alle nostre radici e tradizioni. Un ringraziamento al parroco don Enzo Leopoldo per l’ospitalità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here