Truffe agli anziani: aumentano i casi in città!

0

 

Truffatori in azione nella città doriana con molteplici tentativi di raggirare anziani che vivono da soli in casa. La banda di truffatori agisce con il delinquenziale scopo di sottrarre denaro ai malcapitati che spesso cedono dinanzi alle richieste di uomini e donne che si presentano alle loro porte in abiti eleganti e con un linguaggio raffinato che li aiuta ad entrare in contatto con le vittime.

-Ads-

Negli ultimi giorni c’è stata una serie di segnalazioni finalizzate ad allertare i cittadini e soprattutto i familiari di persone avanti con gli anni che vivono da sole.

Diverse le strategie messe in atto dai truffatori e nei casi riscontrati nelle ultime ventiquattro ore gli impostori si sono spacciati per figli o nipoti degli anziani avvisando loro che nell’arco di venti minuti sarebbero andati degli amici a casa a ritirare dei soldi che sarebbero serviti con urgenza al familiare.

“Ieri è stato il secondo tentativo nei confronti di mia madre – spiega Rosario Corrado Mancino – si sono presentati a casa di mia madre dicendo che le dovevano lasciare un assegno come da accordi con mio fratello, hanno chiesto a mia madre dei soldi per gli interessi, facendo finta che erano al telefono con mio fratello. Mia madre, fortunatamente, senza aprirli ha detto che non aveva soldi anche quando loro hanno insistito chiedendo qualsiasi cosa avesse. All’arrivo di un vicino di casa, si solo dileguati. Erano in un auto piccola di colore celeste. La volta scorsa, non si sa se sempre gli stessi, si sono inventati un mio incidente e che servivano soldi subito per l’assicurazione. Anche in questo caso mia madre ha negato di avere soldi e si sono dileguati”.

Nella città doriana la soglia di attenzione è elevata e i casi si sono evidenziati dalle famiglie sono avvenuti nella zona nel “Quartiere Alfano” e a ridosso di piazza Annunziata. Le dinamiche sono ben conosciute alle forze dell’ordine che in diverse circostanze hanno avviato campagne di sensibilizzazione per mettere in guardia le persone anziane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here