M5Stelle sui primi 100 giorni di Cosimo Ferraioli: “nulla è stato fatto!”

0

“Sono passati 100 giorni dall’inizio dell’amministrazione Ferraioli bis, con la proclamazione avvenuta il 21 ottobre scorso. E’ tempo di bilanci: quali sono i risultati ottenuti rispetto a quelle che erano le promesse fatte in campagna elettorale ai cittadini? Sarebbe scorretto dire che ad oggi l’amministrazione Ferraioli non ha raggiunto nemmeno un risultato: infatti, il primo cittadino è riuscito a garantirsi l’equilibrio politico nominando come presidente di Angri Eco Servizi, un sostenitore di un candidato sindaco avversario ed ha anche ridipinto di blu la città, dando ai privati la gestione della sosta a pagamento tra polemiche e ritardi inspiegabili sulle opere connesse”.

“Non è partito il nuovo sistema parcheggi e nemmeno l’opera di Corso Italia collegata alla gestione dei privati è andata avanti. Sarà forse perchè senza i soldi della sosta a pagamento la ditta non procede con i lavori? Sono quindi i cittadini a pagare per questa ennesima opera pubblica incompiuta? Per la cittadinanza invece, il piatto piange e Angri resta abbandonata per quanto concerne i servizi sociali, le opere pubbliche e le più banali attività di programmazione, rilancio e sviluppo della città”.

-Ads-

“A 100 giorni dalla sua proclamazione, l’amministrazione Ferraioli bis si è anche contraddistinta per una pantomima davanti al casello nord dell’A3 alla presenza delle forze dell’ordine, in cui il sindaco – in carica oramai da quasi sei anni – diceva di non saper nulla della chiusura dell’uscita autostradale. Oltre a dare le colpe agli altri, il primo cittadino non si sta preoccupando di assicurare la viabilità accessoria: così come stanno facendo i sindaci dei Comuni di Scafati e Sant’Antonio Abate, l’amministrazione di Angri dovrebbe coordinarsi con la ditta che sta eseguendo i lavori con delle varianti in corso d’opera e garantendo la piena collaborazione. Cosa che invece non sta avvenendo. Il monitoraggio sulla viabilità, da parte del Comune, è completamente inesistente” dichiarano gli attivisti del MoVimento 5 Stelle di Angri “Ma l’inefficienza di questa classe politica non finisce qui”.

“E i servizi sociali? Assenti! Le classi più svantaggiate della cittadinanza sono completamente abbandonate a sé stesse. La situazione è ancora più grave se si considera il particolare momento connesso all’emergenza sociale, sanitaria ed economica legata al Covid19. Basti pensare al ritardo sull’erogazione dei buoni spesa o quello per i buoni libro: nulla è ancora stato fatto per concedere il prezioso contributo per le famiglie. Stesso discorso anche per il bonus fitti che ad oggi risulta erogato solo a metà o per altri grandi assenti, ovvero i Progetti Utili alla Collettività. Ad oggi non risultano attivi i PUC, necessari ad inserire i percettori di Reddito di Cittadinanza in piani di impiego comunale socialmente rilevanti” continuano gli attivisti M5S.

“Altra sconosciuta di questa amministrazione, la trasparenza: è stato approvato il Bilancio senza interpellare le opposizioni con cui il dialogo è assente in ogni fase o decisione che riguarda la città. Nessuna delle decine di proposte che abbiamo presentato come M5S è stata presa in considerazione. Vogliono fare tutto da soli o semplicemente non vogliono fare nulla per Angri? Non è possibile seguire in maniera fluida nemmeno i Consigli Comunali. Accessibile solo in streaming, l’assemblea è impossibile da seguire a causa dei continui problemi di linea e di gestione: neanche consiglieri stessi riescono a capirsi tra loro!” spiegano gli attivisti “E le case popolari? L’amministrazione comunale non ha dato ancora risposte a molti cittadini a cui dovevano essere forniti gli alloggi pubblici. Non risulta ad oggi nessuna programmazione: né sull’abbattimento delle barriere architettoniche, né sugli incentivi per i commercianti, né su alcun altro servizio per la cittadinanza”.

“Nulla è stato fatto nei primi cento giorni dell’amministrazione Ferraioli bis neanche riguardo agli allagamenti in località via Orta Longa, a ridosso del Rio Sguazzatoio e di tutte le strade limitrofe. In quella zona, ancora oggi si vive una situazione drammatica appena inizia a piovere. E’ inaccettabile. Stanno forse pensando di erogare il bonus barca?” continuano gli attivisti “Per non parlare poi di un’altra buco nell’acqua: la fermata per i pendolari di Angri del bus Leonetti. Dopo gli annunci fatti a mezzo stampa, il risultato è che quella fermata è stata cancellata! L’amministrazione non si è nemmeno attivata per potenziare i trasporti scolastici, nonostante i fondi Covid stanziati dal Governo”.

“Sul tema scuola poi, quanto sta accadendo è davvero impressionante, tant’è che sul caso è intervenuta anche la deputata angrese M5S Virginia Villani: l’organizzazione è stata buona solo dove sono intervenuti i presidi. Non vi è stato da parte del Comune, un valido aiuto per quanto concerne gli spazi scolastici e l’organizzazione della circolazione viaria a ridosso delle scuole. Nulla è stato fatto nemmeno sui problemi segnalati da decine di genitori relativamente al Primo Circolo e agli assembramenti che si sono verificati nei pressi del plesso”.

“Caro Ferraioli, così non va bene! Avete dato una parola alla città e, ancora una volta, non l’avete mantenuta! Vi chiediamo di cambiare rotta e di iniziare a lavorare per la città. Non possiamo farci sfuggire l’importante occasione di intercettare gli ingenti fondi statali per i Comuni erogati per fronteggiare l’emergenza Covid su varie tematiche. Uno tra tutti, quelli relativi all’emendamento firmato da Movimento 5 Stelle e sottoscritto anche dalla deputata Villani sullo sblocco delle somme residue da liquidare (e già assegnate), per il completamento della ricostruzione post terremoto in Campania. Per il Comune di Angri sono previsti 1 milione e 125.986,35 euro. È un’occasione che non possiamo perdere!” concludono gli attivisti M5S.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here