Il Partito Democratico contesta il bando per la rivalutazione del Castello Doria

0

 

In questi giorni il Comune di Angri ha diffuso un bando per la “Manifestazione d’interesse per la rivalutazione del Castello Doria e degli altri siti storico-culturali-artistici”.

-Ads-

Il bando si prefigge di creare all’interno del Castello un polo museale: una scelta lungimirante e giusta; ben presto, però, iniziano ad emergere i primi problemi.

Il bando sembra essere rivolto alle associazioni impegnate in ambito culturale, artistico, di promozione turistica, nonché di promozione, valorizzazione dei beni culturali, storici ed artistici. E cioè? Impegnate a che titolo?Non solo. Si richiede che le Associazioni e/o l’Associazione in questione abbia al suo interno adeguate professionalità negli ambiti evidenziati e capacità di progettazione. Oggettivamente, da dimostrare.Infine, bisogna produrre opportuna ipotesi progettuale dell’architettura logistica dei manufatti e reperti storici e del Castello, nonché una programmazione, almeno biennale, delle attività da fare nel Castello con eventuale piano economico – finanziario allegato: si chiede, in pratica, all’Associazione interessata di partecipare ad un avviso pubblico e di provvedere al reperimento delle informazioni necessarie alla redazione del progetto stesso! In definitiva, ciò che quest’Amministrazione sta cercando sono tecnici ed esperti del settore che predispongano un progetto (in 15 giorni, poi! E, ad oggi, manca una settimana…) a titolo GRATUITO. Non solo: le attività poi non saranno gestite direttamente dall’Associazione o dalle Associazioni selezionate. Forniranno solo mera consulenza perché, alla fine, sarà sempre il settore dell’Ente ad avere l’ultima parola. Ci sarà, quindi, chi lavorerà e sgobberà e chi se ne prenderà, ingiustamente, i meriti. È inaccettabile. Chiediamo, quindi, che l’Amministrazione Comunale, se realmente interessata ad avviare una proficua ed intensa attività che riguardi il Castello Doria, riveda il bando: prevedendo linee guida più specifiche che consentano di redigere ipotesi progettuali per lo sviluppo socio – culturale cittadino, prorogando la scadenza proposta e prevedendo un capitolo nel prossimo bilancio preventivo da destinare alle attività da tenersi nella struttura e a cui le Associazioni possano effettivamente accedere.   Partito Democratico Angri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here