Rimosso il tetto dell’ex cinema Minerva

0

Ex cinema Minerva: partiti i lavori di bonifica. Stanno riguardando il tetto dell’ex sala cinematografia ma potrebbero essere anticipatori di una più articolata e costosa opera di riqualificazione dello stabile che si estende per alcune migliaia di metri quadri. Potrebbe rinascere a nuova vita sebbene con una destinazione d’uso diversa.

La proprietà, quindi, sta provvedendo a propria cura e spese alle opere di bonifica dell’area come previsto da diversi provvedimenti emessi dal Municipio. Ingaggiata una ditta specializzata considerato che la copertura è in eternit è cancerogena. I lavori in atto mostrano la quasi completa rimozione delle lastre.

-Ads-

L’obiettivo è mettere in sicurezza il sito e rispettare quanto disposto dal Comune sin dal 2008, quando venne emanata la prima ordinanza. Da allora, sono trascorsi più di quattro anni. Intanto l’associazione Noi con l’Italia propone all’amministrazione di adottare un’ordinanza, volta ad operare attività di monitoraggio su tutte le strutture di amianto.

Gli attivisti di Noi con l’Italia dicono: «Basterebbe poco al nostro primocittadino Mauri, -dicono il presidente Franco Incoronato, e la vicepresidente Maria D’Aniello- visti i poteri conferitegli dalla legge quale autorità sanitaria locale e garante della salute pubblica comunale. Una ordinanza potrebbe avviare un analisi e monitoraggio delle strutture di amianto presenti sul territorio».

Il vicesindaco Gianfranco D’Antonio: «L’amianto è riconosciuto come uno degli elementi più cancerogeni e tossici. Ma la fibra diventa tossica nel momento in cui, una volta lavorata, diventa volatile». Pippo Della Corte Maria Paola Iovino (foto tratta da Facebook)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here