Postiglione ai giovani del liceo: “intelligenza solidale, sociale e collettiva”

0

«Il rispetto delle regole è la migliore soluzione per i problemi di tutti». E’ il messaggio lanciato dal Prefetto di Palermo, Umberto Postiglione, agli studenti del Liceo La Mura. L’incontro con gli alunni delle classi quinte è avvenuto sabato 10 novembre nella biblioteca dell’Istituto di via Monte Taccaro, dove l’illustre cittadino angrese è giunto verso le 9,30. Ad accoglierlo il dirigente scolastico Filippo Toriello e lo staff dirigenziale al completo. C’era anche il parroco don Luigi La Mura. La Biblioteca era stracolma e l’attesa molto viva. Del resto il Liceo angrese non era mai stato visitato da un prefetto. L’incontro verteva sul tema “Cittadinanza e costituzione; la legalità a scuola”.

La dialettica è stata vivace, il confronto virtuoso. E i ragazzi non hanno resistito alla tentazione di “interrogare” una massima autorità amministrativa e di pubblica sicurezza del governo italiano in Sicilia. Come contrastare la mafia? Perché i processi durano così a lungo? Come combattere la corruzione? Con grande disponibilità Postiglione ha risposto alle domande degli studenti confrontandosi con alcune questioni messe in risalto. Ha detto che per cambiare «occorre chiudere l’interruttore della furbizia e aprire quello dell’ intelligenza solidale, sociale e collettiva».

-Ads-

E i giovani possono fare molto. Come? «Partecipando responsabilmente alla vita sociale». Il prefetto ha parlato della sua missione. E di come l’ esperienza di sindaco gli sia servita per risolvere gravi problemi, su tutti l’inefficienza della gestione dell’acqua, che affliggevano certe zone di Agrigento. Umberto Postiglione, 62 anni e una brillante carriera costruita tra gli uffici centrali del Ministero dell’Interno e la prefettura salernitana, ha svolto per due mandati la carica di primo cittadino angrese, nel 1995 e nel 1999. E’ stato nominato nel dicembre 2007 prefetto di Agrigento. Il 23 luglio 2010 è stato nominato Vice Capo Dipartimento delle Libertà Civili ed Immigrazione presso il Ministero dell'Interno. Dal 4 luglio 2011 è prefetto di Palermo. Giuseppe Colasanto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here